L'autista non lo fa salire: lui si piazza davanti al bus

L'episodio ieri sera in Largo Barriera: il giovane voleva che il conducente aprisse la porta fuori dalla fermata e lo ha bloccato per 8 minuti la linea 20

«Fammi salire». «Non posso aprire fuori dalla fermata». «Allora ti blocco l'autobus». Questo in sintesi il dialogo surreale avvenuto ieri sera, giovedì 16 marzo intorno alle 21.05, alla fermata della linea 20 della Trieste Trasporti di Largo barriera. Un giovane ha buttato alla porta del mezzo per chiedere all'autista di farlo salire, ma quest'ultimo, come prevedono le regole aziendali, non ha potuto accontentarlo.

Sfruttando il semoforo rosso allora il giovane ha deciso di mettersi in piedi davanti all'autobus impedendo all'autista di ripartire. Il conducente ha subito allertato la centrale che ha inviato sul posto dei funzionari: la protesta è durata 8 minuti (dalle 21.05 alle 21.13) durante i quali alcuni utenti del bus hanno chiesto di scendere dal mezzo. 

Purtroppo, giunti sul posto i funzionari non sono riusciti a rintracciare il ragazzo che avrebbe rischiato una denuncia per interruzione di pubblico servizio. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (18)

  • Scusate non ha fatto salire il ragazzo perché era fuori dalla fermata ma ha fatto scendere chi era sul bus. La regola dovrebbe essere: non si sale e non si scende fuori dalla fermata.

    • Pecà che de furbi come ti no ghe ne xè tanti Rosanna !

    • Una volta interrotto il pubblico servizio, l'autista sarà svincolato da tale responsabilità, penso. In ogni caso reputo indifendibile il responsabile e non obiettivo il tuo commento. Se come dite voi era così legittimato perché è scappato?

    • Grandissima Rosanna, finalmemte una persona che ragiona a differenza di tanti senza cervello e memoria e privi di neuroni e sinapsi funzionanti

      • ora che hai dimostrato di aver mangiato un vocabolario, prova a mangiare anche un manualetto di buone maniere....

        • Bela sta qua de domani te sarà Andrea 26, el difensor dele galine

  • ha BUTTATO alla porta del mezzo?

  • Mio papa faceva il bigliettaio e questa è una regola sempre esistita, se per sfortuna l'utente sale e scivola e si fa male essendo il mezzo via dalla fermata a rispondere personalmente è il personale viaggiante , quindi l'assicurazione non paga. E l'autista paga di tasca sua.

  • non una , ma 2 denunce anche per violenza privata

  • Cortese Emanuele Esposito, se al posto di un ragazzo che ha chiesto solamente di poter salire fuori fermata ci fosse stata una ragazza che scappava da un reale pestaggio tentativo di stupro, magari da parte di un gruppo di uomini immigrati clandestini, o di un ragazzo gay per sfuggire a un aggressione fisica da parte di un gruppo di esponenti di estrema destra, anche in questo caso l'autista dell'autobus non avrebbe aperto le porte del pullman per rispettare le regole aziendali?

    • Ma va là gnampolo cossa te se inventi .....e se tua nonna gavessi avù le riodele ,tiadesso te ieri una carozeta.......bevi co l'acqua !

    • Che sostanze assumi per fare un ipotesi del genere? Cambia pusher

      • Credo che ne abbia giá provato più di uno. La sostanza rimane la stessa

        • E ti ti resti el povereto de sempre !

  • Bastave scendere dal bus e prederlo a pedate

  • olio di ricino...

  • troppi cialtroni in giro..

  • ma questo giovane è stato educato da genitori e scuola ????

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nue 112, la Giunta regionale aumenta il personale in servizio: «Troppe chiamate»

  • Cronaca

    Soccorsi in montagna due escursionisti: una triestina e un goriziano

  • Cronaca

    Forte odore di idrocarburi in città, Arpa: «Si tratta degli sfiati delle cisterne delle petroliere»

  • Cronaca

    Utopia attracca davanti piazza Unità: yacht da 500 mila dollari a settimana (FOTO)

I più letti della settimana

  • Tensione in via Torre Bianca: "parcheggiatore" e conducente vengono alle mani (FOTO)

  • Incidente in Costiera: quattro auto coinvolte, feriti e traffico in tilt (FOTO)

  • Piazza Unità blindata per "La sofferenza degli innocenti": 8500 spettatori da tutta Italia e paesi confinanti

  • Ubriaco al volante: perde lo pneumatico in strada per Opicina e prosegue per 5 km

  • Poliziotto con il naso rotto e selle degli scooter tagliate: oltre alla delusione, l'inciviltà post Alma-Virtus

  • Si masturba davanti a tre minorenni: assolto per il luogo «non abitualmente frequentato da minori»

Torna su
TriestePrima è in caricamento