La Compagnia Brivido vince il 66esimo Carnevale di Muggia

Con il tema "Discovery... Travel&Living" la Compagnia Brivido iscrive per la 26esima volta il proprio nome nell'albo d'oro.

E’ la Compagnia Brivido – per la 26esima volta nella sua storia – ad aggiudicarsi con il tema "Discovery... Travel&Living" la 66esima edizione del Grande Corso Mascherato presentato dalle Compagnie del Carnevale Muggesano con il commento di Maxino e Flavio Furian, la cui perfetta riuscita come ogni anno si deve all’enorme dedizione e al grande lavoro di artigiani, sarti, costumisti e tutte quelle persone che all’interno delle otto Compagnie – la vera anima del Carneval de Muja - per dodici mesi l’anno mettono la propria opera al servizio del Carnevale Muggesano.

L'edizione 2019 ha rivelato un Carnevale Muggesano in grande spolvero, grazie a un'edizione da tutto esaurito con oltre 2000 maschere partecipanti alla Sfilata e un grandissimo afflusso di pubblico - che grazie anche alla splendida e calda giornata di sole - è stato superiore anche a quelli già record delle passate edizioni; pubblico che ha affollato l’intero percorso della sfilata fin dall’ora di pranzo, assiepandosi poi assieme alle Compagnie e alle loro bande sotto il Municipio, in attesa della proclamazione del vincitore. Particolarmente curato come sempre l’aspetto dell’ordine pubblico, garantito, oltre che dal corpo della Polizia Locale, dagli steward sistemati lungo tutto il percorso che anche quest'anno hanno affiancato l'imponente apparato delle forze dell'ordine attive sul territorio e dei volontari che, come sempre, con la loro efficienza, hanno consentito che il Carnevale Muggesano – da sempre una festa per tutte le famiglie - si svolgesse nel migliore dei modi.

Grande attenzione è stata infatti riservata come sempre alla sicurezza. Sul sito del Comune del Muggia sono presenti le ordinanze sindacali emesse per festeggiare un Carnevale in piena sicurezza: qui le ordinanze relative alle modifiche della viabilità e altri provvedimenti in vigore fino al termine dei festeggiamenti.

E ascolti da Guinness ha ottenuto anche la diretta streaming della sfilata, realizzata con il supporto tecnico di Antonio Giacomin di Fluido.it sul sito internet delle Compagnie del Carnevale Muggesano all’indirizzo www.carnevaldemuja.com.

Alla fine sono state oltre 5.300 le visualizzazioni con una media di più di 500 visioni contemoporanee e la diretta è stata vista anche dall'estero con accessi pure da Thailandia, Australia e Stati Uniti.

La graduatoria finale ha visto quindi la Compagnia Brivido (che ha ottenuto 342 punti) precedere al secondo posto Bulli e Pupe (326) e al terzo (con punti 310) Bellezze Naturali. Al quarto posto con 305 punti Trottola, al quinto Ongia con 302 punti, al sesto Mandrioi con 295 punti, al settimo La Bora con 290 punti e infine all'ottavo posto Lampo con 283 punti.

La giuria, costituita da addetti ai lavori dalla riconosciuta esperienza, era suddivisa in sottogruppi, ognuno dei quali era chiamato a soffermarsi sui singoli aspetti che concorrono alla valutazione finale: regia, cura e fantasia dei costumi, aspetto scenotecnico del carro principale e brio e macchiettistica proposti dalle otto Compagnie. Insomma, tutti gli aspetti che rendono unico il Carnevale Muggesano sono stati posti sotto la lente d'ingrandimento dei giurati. Partita alle ore 13.00 da via Forti, la Sfilata dei carri allegorici presentata da Micol Brusaferro e Maurizio Testi ha poi percorso tra due ali di folla festanti via D’Annunzio, via Roma, piazza della Repubblica, Largo Caduti della Libertà per concludersi in via Battisti. Hanno aperto la sfilata i figuranti dell'Associazione della Comunità degli Italiani di Pirano "Giuseppe Tartini" in abiti del '700 seguiti, a bordo di una Cadillac Eldorado del 1975, dalla Madrina 2019, la grid girl muggesana doc Debora Maier - che ha ricevuto il testimone dalla performer Daniela Pobega, Madrina della passata edizione - e da Re Carnevale, al secolo Dario Macor.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento