La Regione vende l'appartamento del Governatore

La foresteria di via Filzi era tradizionalmente messa a disposizione del Presidente per garantirgli una residenza. L'Assessore al Patrimonio Zilli: "Un privilegio antistorico e ingiustificato. Non è utilizzato e quindi è stato deciso di metterlo in vendita"

La Regione mette in vendita la sua foresteria di Trieste, l'appartamento che tradizionalmente veniva messo a disposizione dei governatori per garantire loro una residenza nel capoluogo regionale. L'assessore al Patrimonio del Friuli Venezia Giulia, Barbara Zilli, ha affermato che "destinare un immobile della Regione ad uso esclusivo del governatore rappresenta un privilegio antistorico e ingiustificato. Per questo motivo è stato quindi deciso di mettere in vendita i locali che, al momento, non essendo utilizzati. risultano un costo inutile per la Pubblica Amministrazione e, di conseguenza, per i cittadini".

L'appartamento di via Filzi

L'appartamento, che si trova in via Filzi 21/1, ha un valore stimato di circa 205.000 e la sua cessione avverrà senza costi per la Regione, dato che a farsi carico degli importi collegati alle pratiche di vendita sarà l'acquirente.

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La gente di Giarizzole: "Sarebbe potuto bruciare tutto il palazzo"

  • Cronaca

    Trasportava due migranti, giovane passeur in carcere

  • Incidenti stradali

    Incidente in via San Francesco: scooterista all'ospedale

  • Cronaca

    Scoperto relitto pieno di bombe a Grado

I più letti della settimana

  • Troppo smog in centro, dalle 15 stop alle macchine

  • Sanremo 2019 rivisitato da Maxino, boom di visualizzazioni (VIDEO)

  • Ternana-Triestina 0 a 2 | Le pagelle: Mensah e Granoche, l'Unione vola

  • Veicolo in fiamme a Duino, traffico paralizzato in autostrada

  • In barca a vela da Trieste in Cina, l'incredibile viaggio di due amici

  • Minaccia la moglie di omicidio-suicidio: stalker recidivo in carcere

Torna su
TriestePrima è in caricamento