Lettera "sospetta" a giornalista "scomoda", evacuata la sede di Radio Capodistria

Il fatto è accaduto questa mattina intorno alle 9. Il personale già al lavoro è stato costretto a rimanere all'interno mentre chi iniziava più tardi invece è rimasto fuori. Il precedente di alcuni mesi fa sempre nei confronti della stessa giornalista

L'intero stabile di Radio Capodistria, storica emittente in lingua italiana della cittadina istriana, è stato evacuato d'urgenza questa mattina intorno alle ore 9 dopo che è stato lanciato l'allarme per una lettera "sospetta" destinata alla giornalista di TV Slovenia Evgenija Carl, come riportato proprio da Radio e TV Capodistria  In precedenza la stessa giornalista aveva ricevuto un'altra lettera dal contenuto "sospetto".

La testimonianza di una giornalista

"Mesi fa alla fine sembrava si trattasse di una polvere non ben definita" ci ha detto la giornalista di Radio Capodistria Barbara Urizzi raggiunta telefonicamente. "Sul posto è arrivata un'unità speciale da Lubiana - ha continuato Urizzi - che nel giro di qualche ora dovrebbe essere in grado di comunicare il contenuto della lettera". 

"La posta della radio e della televisione (due edifici distinti ndr) arriva nello stesso stabile. Dopo l'allarme chi era al primo piano è stato costretto a rimanere all'interno mentre altre persone sono state mandate fuori. Noi non possiamo entrare in studio, tra qualche ora sapremo quando potremo riprendere". Sul posto sono arrivati Vigili del Fuoco e Polizia. 

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

I più letti della settimana

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Esercito in centro, Famulari: "Non sono la miglior accoglienza per una città turistica"

  • Maxi frode in tutta Europa con sequestri per 80 milioni di euro e 25 arresti, in carcere doganiere triestino

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

Torna su
TriestePrima è in caricamento