L'opposizione chiede le dimissioni di Angela Brandi

La richiesta giunge dopo che “ieri sera in Consiglio comunale si è consumato un fatto molto grave" così la nota del Partito Democratico, Open Fvg e Cittadini. Il motivo è da ricondursi alla lite scoppiata tra l'assessora all'Educazione e la dem Famulari

foto Aiello

Il Centro sinistra triestino chiede le dimissioni immediate dell’assessora all’Educazione, Angela Brandi. Il motivo è da ricondursi alla lite scoppiata tra la stessa forzista e la dem Laura Famulari alla fine della seduta consiliare. L’argomento che ha acceso gli animi è stato l’intervento della consigliera del Partito Democratico a margine della mozione presentata da Forza Italia che chiedeva la condanna del volantino apparso il 15 aprile, poco prima della proiezione del film “Red Land”.

La lite: "Un fatto molto grave" 

Al momento dell’uscita dall’aula vola qualche parola, una mano sul banco e la Brandi che spinge la Famulari. Barbo, Polidori e Claudio si mettono in mezzo ed evitano il peggio. “Ieri sera in Consiglio comunale si è consumato un fatto molto grave” scrivono i consiglieri di PD, Open FVG e Cittadini. “Durante la discussione su una mozione urgente l’assessora Brandi si è prima presa la licenza di invitare la consigliera Laura Famulari ad uscire dall'aula, quindi l'ha aggredita fisicamente spingendola con forza”.

L'episodio del volantino fuori dal cinema Ambasciatori

"Dimissioni immediate"

In seguito a questo increscioso episodio PD, Open FVG e Cittadini chiedono le dimissioni immediate dell'assessora Brandi, dimostratasi non all'altezza del ruolo che ricopre, tanto più in considerazione del fatto che ha la delega all'educazione”. Gli animi si erano riscaldati ad inizio serata con l’ennesimo rinvio dell’elezione del presidente del Consiglio comunale, vacante dal momento in cui Marco Gabrielli ha rassegnato le dimissioni, ufficialmente per motivi personali. Dall’opposizione sono piovute critiche. Paolo Menis dei Cinque Stelle ha affermato: “E’ la quarta volta che rinviamo. Allucinante”.

"Scontro fisico tra Brandi e Famulari", il grave episodio

Il Consiglio comunale retto da un dem

“Questo incidente si colloca all’interno di un clima di ostilità e intolleranza crescenti, che alimentano prevaricazione e mancanza di rispetto e rendono sempre più difficile ai consiglieri d’opposizione esercitare il proprio ruolo di controllo e di indirizzo nel massimo organo di rappresentanza della città, il cui funzionamento è al momento peraltro garantito dal vicepresidente Igor Svab – conclude la nota - un consigliere del gruppo del Partito Democratico”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

Torna su
TriestePrima è in caricamento