Malore al Caffè degli Specchi, la mamma 35enne esce dal coma

Tempestivo l'intervento dei soccorsi che hanno effettuato la rianimazione cardio-polmonare

Fortunatamente sta molto meglio Giulia B., la mamma di 35 anni che mercoledì è andata in arresto cardiaco al Caffè degli Specchi in Piazza Unità mentre era seduta con la sua bimba di sei mesi in braccio. Ieri ha gradualmente ripreso conoscenza dopo essere uscita dal coma farmacologico che le era stato indotto dai medici del reparto di Rianimazione di Cattinara. Sembra che la giovane donna non abbia subito alcun danno neurologico.

Dovrà restare ancora qualche giorno in ospedale per accertamenti ma verrà a breve trasferita in un altro reparto dove potrà finalmente riabbracciare la sua bambina. Al momento sembra che la causa del malore sia stata una forte aritmia, che senza un immediato soccorso sarebbe potuta essere fatale. Per sua fortuna l'intervento del 118 è stato immediato ed è stata rianimata sul posto. Fondamentali in questo senso sono state anche la tempestività dell'amica che si trovava con lei nel chiamare i soccorsi e che ha effettuato un massaggio cardiaco e l'intervento di un dipendente del locale che ha efftuato poi un intervento di primo soccorso.

Alla chiamata dell'amica al 118 è scattato subito un codice rosso: pericolo di vita. Quest'ultima è rimasta al telefono con i soccorsi i quali l'hanno guidata passo dopo passo per intervenire velocemente con il massaggio cardiaco tamponando la situazione.
In pochissimi minuti sono giunte sul posto auto medica e ambulanza; gli operatori hanno immediatamente attivato i protocolli di rianimazione cardio-polmonare anche attraverso l'uso del defibrillatore.
Il cuore di Giulia ha così ripreso a battere, ma si è temuto comunque per le sue condizioni dopo esser rimasta tutto il tempo in stato di incoscienza.

La donna era stata quindi intubata e trasporata con estrema urgenza all'ospedale di Cattinara, ricoverata nel reparto di Endodinamica della Rianimazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Schianto fatale in moto a Monfalcone: morto un 38enne triestino

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento