Malta e catrame nei cassonetti: tre sanzioni

La Polizia locale è intervenuta giorni fa in alcuni cantieri di via Diaz, via del Teatro Romano e Borgo San Sergio per conferimento errato dei rifiuti da lavori edili

Malta, catrame e cemento nei bottini delle immondizie: sono state tre le sanzioni della Polizia locale nei giorni scorsi per conferimento errato dei rifiuti da lavori edili. È successo alcuni giorni fa in alcuni cantieri di via Diaz, via del Teatro Romano e Borgo San Sergio.

Le guardie ambientali della Polizia Locale

Continua quindi il monitoraggio del territorio da parte delle Guardie Ambientali, tre in tutto, che fanno parte della Polizia Locale e operano nel Distretto B di via Giulia. Alcuni giorni fa gli agenti hanno sanzionato tre conferimenti di rifiuti speciali, derivanti da opere edili di demolizione e costruzione da parte di altrettanti operai di ditte specializzate iniziando da via Diaz - via Boccardi, dove due operai portavano altrettanti sacchi neri contenenti cemento, fogli di catrame e materiale da risulta ed un pneumatico di carriola. 

Via del Teatro Romano e Borgo San Sergio

In via del Teatro Romano, invece, un operaio con una carriola ricolma di sacchi per materiale edile contenenti materiale elettrico, plastica, piastrelle e malta attraversava “tranquillamente” la carreggiata di corso Italia per poi conferire il tutto nei bottini di via del Teatro Romano. In zona Borgo San Sergio, inoltre, due operai portavano quattro sacchi neri contenenti anch'essi materiale da risulta misto legno elettrico e idrico.

Le raccomandazioni della Polizia Locale

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Polizia Locale ricorda che la gestione differenziata dei rifiuti urbani è indispensabile per ottenere la progressiva riduzione del carico dei rifiuti stessi che in quantità ormai eccessive sono destinati alle discariche, ma anche e soprattutto perché consente risparmi energetici, riciclaggio delle materie prime e, quindi, minore inquinamento ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Tragedia a Sella Nevea: donna 55enne muore dopo un volo di 50 metri, abitava a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento