Un "anno teresiano" ricco di iniziative

Presentato alla Sala Bazlen il calendario dedicato al grande evento per celebrare Maria Teresa d'Austria

Alla Sala “Bazlen”di Palazzo Gopcevic l'Assessore alla Cultura del Comune di Trieste Giorgio Rossi, l'Assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti, il Rettore dell’Università degli Studi di Trieste Maurizio Fermeglia e il Direttore del Polo Museale del Friuli Venezia Giulia Luca Caburlotto hanno presentato il calendario di iniziative congiuntamente elaborato per celebrare il terzo centenario della nascita di Maria Teresa d’Austria.

Un programma davvero ampio - il cui primo appuntamento è fissato per sabato 8 aprile – che si protrarrà nel suo complesso fino ai primi mesi del 2018, “giustificando” così pienamente il titolo dell'intera manifestazione “Maria Teresa d’Austria: un'Imperatrice e una Città. A 300 anni dalla nascita, Trieste la ricorda per un anno intero”.
Un grande evento quindi che si sostanzierà di più mostre, convegni, spettacoli, conferenze, proiezioni cinematografiche e iniziative di promozione turistica sul territorio (vedi i rispettivi comunicati-programma di Comune e Regione FVG, allegati).

L'Assessore comunale Giorgio Rossi che ha voluto in particolare sottolineare «il grande lavoro di squadra, un ritrovato spirito collaborativo e un'unità d'intenti fra le maggiori istituzioni a livello locale e regionale, giungendo poi a coinvolgere nell'impresa anche le più piccole realtà associative, trasmettendo loro il medesimo spirito di gruppo».

Torrenti ha quindi evidenziato i tre più importanti eventi “messi in campo” nello specifico dalla Regione, ovvero la tavola rotonda del 13 maggio, organizzata in collaborazione con l’InCE (Iniziativa Centro Europea) e moderata dal giornalista Tommaso Cerno, su temi economici, infrastrutturali e politici di attualità seguita nello stesso pomeriggio da una lectio magistralis sulla figura e l'opera di Maria Teresa, tenuta dal noto storico e giornalista Paolo Mieli quindi, il Vertice annuale dei Balcani occidentali in programma il 12 luglio, organizzato in quest'occasione, anche in un'ottica “teresiana”, proprio a Trieste, con la partecipazione dei Paesi dell'ex Jugoslavia, Albania, Stati membri della UE e istituzioni finanziarie internazionali; infine, la grande mostra su “Maria Teresa e Trieste. Storie e culture della città e del suo porto” che sarà inaugurata il 6 ottobre al Magazzino delle Idee di Corso Cavour, organizzata dall'ERPAC.

Magnifico Rettore Maurizio Fermeglia ha poi sostenuto «la necessità per Trieste di “investire in ricerca e formazione, internazionalizzazione e 'contaminazioni' di saperi, culture, religioni e lingue, per il miglior progredire, anche economico, di un territorio; 300 anni fa Maria Teresa operò, per la prima volta, seguendo un concetto non molto dissimile, con un'intelligenza e visionarietà tali per cui la Sovrana meriterebbe senz'altro da parte della Città una laurea 'honoris causa' postuma»

Massimiliano Lacota, rappresentante in Italia della Casa d'Asburgo-Lorena oltre che presidente dell'Unione degli Istriani ha poi annunciato l'evento inaugurale di sabato 8 aprile, ore 20, al Teatro “Verdi”, ovvero il concerto della Musikkapelle Hoch- und Deutschmeister – K. u. K. Wiener Regimentskapelle IR 4, tradizionalmente legata alla Casa d'Asburgo.

Umberto Malusà, presidente di PromoTrieste, ha sottolineato la forte valenza turistica che è legittimo attendersi da questo “anno teresiano” e le iniziative che, anche in collaborazione con Turismo FVG, saranno prese in tal senso.

Chiusura riservata al Console onorario d'Austria a Trieste Sabrina Strolego che, da imprenditrice, omaggiando la figura di Maria Teresa quale «esempio per tutte le donne, per la sua grande tenacia e capacità progettuale» ha salutato con entusiasmo le iniziative presentate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Brutto incidente in via Costalunga, un ferito

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

Torna su
TriestePrima è in caricamento