Marijuana, hashish, ketamina… e francobolli: arrestato uno spacciatore al concerto di Manu Chao

12.34 - Altri 19 giovani sono stati fermati e segnalati alla Prefettura dai Carabinieri durante l'operazione antidroga

Il 27 giugno scorso, in tarda serata, a Sgonico, nei pressi di Borgo Grotta Gigante, i Carabinieri del Nuclo Investigativo, coadiuvati dai Carabinieri di Aurisina, hanno arrestato un ragazzo di 19 anni in seguito a un controllo antidroga. Il ragazzo, D.C., nato nel 1995 a San DOnà di Piave e residente a Venezia, voleva sfruttare la grande affluenza di pubblico attirata dal concerto di Manu Chao per vedere sostanze stupefacenti.

In seguto alla perqusizione, i militari gli hanno trovato addosso un grande quantità e varietà di droghe: 6,2 grammi di ketamina, 1 grammo di marijuana, 6,3 grammi di hashish, 10 francobolli intrisi di lsd. Il givane è stato così arrestato in flagranza di reato e condotto nel carcere di via del Coroneo a disposizione del magistrato di turno.

Alcune delle sostanze stupefacenti erano già state vendute. I Carabinieri hanno sorpreso altri 19 giovani a farne uso. Questi, visto l'uso personale, sono "solamente" stati segnalati alle rispetture prefetture di residenze (Udine, Trieste, Belluno e Venezia).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

Torna su
TriestePrima è in caricamento