Maxi rintraccio di migranti nella notte: 68 tra Cattinara e Bivio a H

Intervenute anche le volanti di servizio. I sindacati di Polizia: "Così si toglie vigilanza al territorio, i colleghi sono allo stremo"

Rintracciati nella notte 68 migranti irregolari nelle località Bivio H e Cattinara. È successo intorno alle 4 del mattino, sul posto la Polizia di stato. Lanciano l'allarme i sindacati di Polizia Fsp e Sap. Il segretario provinciale di Fsp Alessio Edoardo e il segretario generale provinciale Adp Tommaso Viterbo lamentano infatti la carenza di mezzi e di personale: "Si è fatto nuovamente uso delle volanti di servizio distogliendole dalla vigilanza sul territorio e prevenzione dei reati. Tale situazione è diventata per noi inaccettabile e va sanata subito" anche perché "oltre a dimezzare gli uomini sul territorio, porterà all’immediato fermo dei veicoli perché dovranno essere sanificati prima di riprendere il servizio con un enorme danno vista la mancanza di mezzi adibiti al controllo del territorio"

La richiesta di Fsp è quella di "creare velocemente un Hot spot in modo da consentire un servizio adeguato, sia sul piano sanitario che per lo svolgimento del servizio in sicurezza" oltre che "un aumento del personale della polizia di frontiera ,da predisporre nei turni di servizio di vigilanza confinaria, e del gabinetto di Polizia Scientifica".

La richiesta del Sap

"Rinnoviamo l’appello - chiede invece Lorenzo Tamaro del Sap - affinché si preveda l’invio di uomini in aggregazione della Polizia di Frontiera proveniente da altre province d’Italia, in attesa che si colmi in maniera definitiva e stanziale la carenza d’organico che in modo ancora più evidente emerge in situazioni come questa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il Sap "Situazioni sempre più frequenti come quella di oggi, mettono ancor maggiormente in evidenza la carenza di strutture idonee ad accogliere un numero così elevato di persone di cui nulla si sa, nemmeno dal punto di vista sanitario; per questo motivo servono più ambienti anche per poter isolare “casi sospetti” e non mettere a rischio contagio gli operatori di Polizia". "Si prendano accordi congiunti con gli altri Paesi - conclude il Sap - per arginare un 'mare' che sembra inarrestabile e che da soli non possiamo contrastare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

  • Fucile contro un giovane italiano, Serracchiani a Di Maio: "Chiarisca l'episodio con Lubiana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento