"Colpo" alla farmacia del Maggiore, Riccardi: "Nessuna interruzione del servizio"

"Stiamo procedendo alle ultime verifiche per capire l'entità del danno di cui avremo stima definitiva solo nel pomeriggio. Di certo possiamo rassicurare i pazienti interessati: non ci sono e non ci saranno interruzioni nella somministrazione dei loro trattamenti"

Questa notte alcuni ladri si sono introdotti all'interno della farmacia dell'ospedale Maggiore di Trieste, mettendo a segno un colpo che secondo le prime indiscrezioni potrebbe aggirarsi intorno alle decine di migliaia di euro. I malviventi hanno rubato farmaci oncoematologici destinati a pazienti affetti da tumore. Il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi è intervenuto sull'episodio di cronaca. "Stiamo procedendo alle ultime verifiche per capire l'entità del danno di cui avremo stima definitiva solo nel pomeriggio. Di certo possiamo rassicurare i pazienti interessati: non ci sono e non ci saranno interruzioni nella somministrazione dei loro trattamenti".

Ladri nella farmacia del Maggiore: rubati farmaci per decine di migliaia di euro

Il sistema di telecamere

Le indagini sono in corso e nei corridoi del Maggiore è predisposto un servizio di telesorveglianza. Dalle immagini si potrebbe risalire ai protagonisti del furto, sempre che abbiano agito a volto scoperto. "Come anticipato - ha concluso Riccardi - vogliamo rassicurare la cittadinanza sulla normale prosecuzione di tutte le terapie e sul fatto che non ci sia stata alcuna interruzione del servizio".
 

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

I più letti della settimana

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Esercito in centro, Famulari: "Non sono la miglior accoglienza per una città turistica"

  • Maxi frode in tutta Europa con sequestri per 80 milioni di euro e 25 arresti, in carcere doganiere triestino

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

Torna su
TriestePrima è in caricamento