Siringa con metadone davanti a scuola di Melara

Salvati (PD): "Importante fare rete quando le risorse pubbliche sono sempre meno, per coinvolgere enti, contattata PL, SERT, Azienda Sanitaria. Spero i adeguati provvedimenti per capire come mai sia stata rinvenuta una siringa in quel luogo"

"In seguito alle segnalazioni di alcuni cittadini, che avevano rinvenuto una siringa e del metadone in prossimità dell'Istituto Comprensivo Iqbal Masih, mi sono mobilitato inoltrando le foto con relative indicazioni alla Polizia Locale, al Segretario di Circoscrzione e alla referente dell'Azienda Sanitaria della Microarea con sede nel Comprensorio di Rozzol Melara". Lo dichiara Luca Salvati, capogruppo del Pd in sesta circoscrzione.

"Fare rete"

"Sono stati quindi contattati - dichiara il consigliere - il Dirigente Scolastico dell’Istituyo Comprensivo Iqbal Masih e il servizio del Sert. Si auspica che verranno presi tutti i provvedimenti necessari per capire come mai sia stata rinvenuta una siringa in quel luogo, per monitorare lo stesso e mettere in atto le azioni opportune volte non solo ad arginare il fenomeno bensì a prevenirlo".

Secondo Salvati "Queste righe dimostrano ancora una volta che saper far rete, in una situazione come quella attuale dove le risorse pubbliche sono sempre meno, è utile per affrontare i problemi in maniera tempestiva e con le diverse competenze specifiche esistenti. Un sentito ringraziamento a tutti i referenti sopracitati che si sono mobilitati tempestivamente per il problema in questione".

Il progetto di riqualificazione di Melara premiato a Milano

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

  • Come arredare un monolocale sfruttando gli spazi in maniera ottimale

  • Investimento sulle strisce in viale Miramare: grave una donna

Torna su
TriestePrima è in caricamento