Addio alla merceria Parenzan, dopo 50 anni chiude lo storico negozio di via Ginnastica

Mezzo secolo di lavoro e passione in via Ginnastica, generazioni di triestini e tanta voglia di viaggiare. I titolari della merceria Parenzan sono pronti a chiudere i battenti e godersi il loro tempo libero

Foto Giovanni Aiello

Dopo cinquanta anni di attività commerciale, a dicembre la storica merceria Parenzan chiuderà i battenti. Una vita passata tra fili da ricamo, merletti e poi la svolta con l'intimo. 

"La merceria è stata rilevata da mia nonna nel 1963. Dopo sei anni ho deciso di comprarla e ho preso in mano le redini di questo negozio per ben cinquanta anni. Era il 1969 e avevo solo 19 anni. Ho passato 24 anni al civico 33, in uno spazio di otto mq di vendita. Altri 26 li ho passati qui, tra cinquanta metri quadrati di storia, passione e una vita dietro il bancone". Ci ha raccontato Dario, il titolare che, con sua moglie, ha portato avanti la sua attività con pazienza, duro lavoro e tanto amore.

MerceriaViaGinnastica_11-07-19__Giovanni Aiello 1-2

Nata come una piccola merceria che vendeva fili da ricamo, oggi Parenzan si è specializzata in intimo di ottima qualità proponendo anche riparazioni gratuite ai loro clienti. Nei loro scaffali sono passati i primi collant, i primi completi intimi colorati: "Abbiamo visto la città cambiare, le abitudini innovarsi. Ricordo che nel 1969 erano usciti i primi collant. A quel tempo c'era un articolo con tre colori e tre taglie diversi. Ora ne abbiamo quasi cinquanta" ha raccontato il titolare. Adattarsi, stare al passo con i tempi, rinnovarsi: è questo il segreto per andare avanti nel commercio. Ma dopo una vita dietro il bancone il tempo libero è meritato, anche se non sarà difficile staccare la spina, soprattutto se c'è quel velo di malinconia: "Ancora non riesco ad entrare nell'ottica che sarò libero. Ho passato una vita qui dentro. Mi mancheranno le chiacchierate con i clienti, il rapporto che abbiamo creato". In cinquant'anni il piccolo negozio di via Ginnastica ha infatti servito generazioni di triestini: "Chi veniva a salutarci da bambino, oggi è sposato. Abbiamo visto crescere tantissimi clienti. Ormai, più che clienti, erano amici".

MerceriaViaGinnastica_11-07-19__Giovanni Aiello 2-2

"Questi anni sono volati - ha aggiunto il titolare -. Per chi si abitua ai ritmi frenetici nel commercio, il tempo scorre velocemente. Ho passato la vita in negozio. E' una mia creatura. L'ho vista nascere e solo io so quante ore ho passato qui dentro".

Dopo la chiusura?

"Amo molto la montagna e in questi anni sono riuscito a concedermi spesso delle parentesi. Amo molto anche guidare, non mi stanco mai. Siamo stati in Olanda, in Svizzera, in Germania ed ho percorso quasi tutta l'Italia in auto. Ora il mio sogno è quello di andare fino a Capo Nord" ha concluso Dario.

MerceriaViaGinnastica_11-07-19__Giovanni Aiello-2

MerceriaViaGinnastica_11-07-19__Giovanni Aiello 4-2

Foto: Giovanni Aiello

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Coronavirus in Fvg: rallentano i contagi e i decessi, guarite 102 persone

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento