«Migranti da affondare»: Il direttore sportivo si dimette dopo il commento su Facebook

La società ASD Alabarda Calcio Opicina si era dissociata pubblicamente dalle parole di Riccardo Paolucci, che ha lasciato l'incarico dopo due anni di servizio

Riccardo Paolucci, direttore sportivo della società ASD Alabarda Calcio Opicina si dimette dopo avervi prestato servizio due anni. Il fatto è accaduto in seguito a un commento su Facebook nel quale Paolucci ha sostenuto che «I migranti dovrebbero essere affondati in mare», parole che hanno destato sul web reazioni di rifiuto altrettanto forti. (Vedi articolo).

Il direttore ci aveva poi confermato la sua prospettiva, aggiungendo: «Io vivo a Fernetti: siamo 62 residenti e ci sono 200 migranti, la situazione è invivibile e ingestibile. Abbiamo avuto più di un incontro con la prefetta Porzio, ma se poi suo marito lavora in queste cosiddette Onlus che favoriscono i migranti è evidente che non c’è niente da fare. Facile essere buonisti e radical chic, che non vedono i problemi finché non li riguardano. A questo punto preferisco mi diano del nazista o fascista». Dichiarazioni poi confermate la sera stessa (27 ottobre) ai microfoni di Telequattro.

In seguito la stessa presidente della società sportiva si è dissociata pubblicamente dalle opinioni del suo direttore: «È un'opinione personale che non condivido - ha affermato la presidente Roberta Dilema -. Noi facciamo solo dello sport puro e sano, non parliamo di tendenze politiche o immigrazione». Riguardo a eventuali provvedimenti contro l'autore del post, la presidente aveva semplicemente dichiarato: «non posso impedire a nessuno di esprimere le sue idee, faremo tuttavia notare a questa persona che ha esagerato e che sarà opportuno moderare i toni, anche per salvaguardare il buon nome dell'associazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Schianto fatale in moto a Monfalcone: morto un 38enne triestino

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento