Una trentina di migranti rintracciati a Pese

L'episodio è successo intorno alle 6 di questa mattina e ha coinvolto 28 cittadini di origine afghana. Le prime operazioni le sta svolgendo la Polizia di Frontiera. La Questura: "Non sappiamo se chiederanno la protezione internazionale"

Polizia

Questa mattina intorno alle 6 presso l'ex valico confinario di Pese/Pesek la Polizia di Frontiera ha rintracciato e fermato 28 cittadini di origine afghana che si stavano dirigendo verso Trieste. Al momento sono gli stessi agenti della Frontiera che si stanno occupando delle prime operazioni. La Questura di Trieste attraverso la portavoce Martina Cannella fa sapere che "al momento non sappiamo se richiederanno la protezione internazionale". 

Con l'arrivo della bella stagione e dei mesi più caldi gli arrivi dalla cosiddetta rotta balcanica vedranno un incremento dei flussi in direzione Trieste, dove circa un anno fa è stata trasferita la Commissione per i rifugiati, un tempo a Gorizia. Coglie la palla al balzo il Sindacato Autonomo di Polizia con il segretario Lorenzo Tamaro. 

Il SAP commenta subito

"Ci si attende che segua anche un rinforzo di personale della Polizia di Frontiera che oggi conta di un organico decimato nel tempo da politiche passate, sbagliate, che prevedevano solo chiusure e “razionalizzazioni” incuranti delle necessità di questo territorio. La Polizia di Frontiera, dopo “l’apertura dei confini” nel 2007,  prevedeva una pianta organica composta da circa 120 unità, ma già nel 2015 si era ridotta a 110 operatori di Polizia di Frontiera. Ad oggi sono rimasti solo 98 i poliziotti sulla Frontiera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento