Migranti: richiedenti asilo trasferiti da Gorizia in Austria secondo convenzione di Dublino

Grazie al puntuale espletamento della procedura da parte della Polizia di stato è stato possibile ottenere in tempi brevissimi i decreti di competenza austriaca e quindi la realizzazione del trasferimento

È stato effettuato questa mattina il primo trasferimento da Gorizia di cittadini di nazionalità pachistana e afgana richiedenti la protezione internazionale la cui competenza alla trattazione delle istanze, in base alla convenzione di Dublino, ricadeva sull’Austria, paese ritenuto sicuro secondo gli standard europei relativi alle garanzie previste per i richiedenti la protezione internazionale in area Schengen.

Gli stranieri, accompagnati da un contingente della Polizia di stato, sono giunti al valico di Coccau verso le ore 12 e sono stati affidati alla polizia austriaca. I richiedenti asilo erano stati tutti identificati tra dicembre 2017 e gennaio 2018 e grazie al puntuale espletamento della procedura Dublino da parte della polizia di stato è stato possibile ottenere in tempi brevissimi i decreti di competenza austriaca e quindi la realizzazione del trasferimento odierno. Fondamentale a tal proposito si è rivelata la sinergia fra gli agenti della questura di Gorizia e del settore polizia di frontiera di Gorizia, coordinati dall’ufficio immigrazione della questura stessa e con il supporto del dipartimento di pubblica sicurezza del ministero dell’interno.

Va sottolineato, inoltre, il notevole apporto fornito dal personale E.A.S.O. (European asylum support office)  che affianca da tempo ormai le donne e gli uomini della questura di Gorizia, anche a maggior tutela dei diritti dei richiedenti la protezione internazionale, che sono puntualmente informati della procedura alla quale vengono sottoposti nel caso in cui risulti un' “evidenza Dublino” e cioè la sussistenza di un’impronta digitale nel sistema Eurodac che certifica una precedente istanza di protezione internazionale in un altro stato membro U.E. (92% dei casi in provincia di Gorizia).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I trasferimenti proseguiranno in linea di massima con cadenza settimanale e riguarderanno tutti gli stranieri per i quali è stata riconosciuta la competenza di un altro stato membro dell’Unione Europea. Gli stati verso i quali avverranno i futuri trasferimenti sono prevalentemente Germania, Austria e Francia. nella giornata odierna non si sono registrati arrivi di richiedenti asilo con evidenze Dublino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: la console croata chiarisce la posizione del Paese

  • Blocco unilaterale dei confini, Fedriga chiede l'intervento del Governo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Fucile contro un giovane italiano, Serracchiani a Di Maio: "Chiarisca l'episodio con Lubiana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento