Migranti, Serracchiani: «È sbagliato calcare sulle paure, ma comprendo le preoccupazioni dei residenti»

«La Regione ha avuto un rapporto di attento ascolto con il Comitato dei cittadini che ha sollevato la problematicità della situazione. E abbiamo rapidamente deciso di intervenire, coinvolgendo gli altri soggetti istituzionali»

«È sbagliato calcare sulle paure, ma comprendo le preoccupazioni e non le sottovaluto». Lo ha affermato oggi a Udine la presidente del Friuli Venezia Giulia, presente all'inizio dei lavori di manutenzione straordinaria delle aree perimetrali esterne all’ex caserma Cavarzerani.

«La Regione ha avuto un rapporto di attento ascolto - ha aggiunto Serracchiani - con il Comitato dei cittadini che ha sollevato la problematicità della situazione. E abbiamo rapidamente deciso di intervenire, coinvolgendo gli altri soggetti istituzionali».

«Oggi dunque parte una manutenzione straordinaria - ha spiegato la presidente - con squadre specializzate di operatori del servizio regionale gestione territorio montano e bonifica. E la Regione è pronta, se serviranno, a mettere a disposizione eventuali ulteriori risorse si rendessero necessarie per migliorare l’illuminazione, allestire dei bagni chimici e - ha precisato - garantire la vigilanza dell’area a supporto delle forze dell'ordine».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un'accoglienza ordinata e sostenibile - ha concluso Serracchiani - non può pesare sul diritto dei residenti a vivere in un ambiente decoroso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: la console croata chiarisce la posizione del Paese

  • Blocco unilaterale dei confini, Fedriga chiede l'intervento del Governo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Fucile contro un giovane italiano, Serracchiani a Di Maio: "Chiarisca l'episodio con Lubiana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento