Miramare: rifiorisce il parterre e il castello entra nella rete europea

Un grande momento per il parco e per il castello sotto la gestione di Andreina Contessa: piante e fiori di origine messicana nel parterre di Massimiliano, mentre la residenza entra nella prestigiosa rete delle residenze reali europee

Miramare rifiorisce in tutti i sensi: condivise ieri su Facebook dalla direttrice Andreina Contessa le foto del parterre di Massimiliano, in cui sono stati appena piantati fiori e vegetazione di origine messicana. Dopo il lungo periodo di incuria il sito era già stato riqualificato sotto la direzione Contessa, ora un nuovo intervento botanico che donerà prestigio e bellezza alle aiuole, in connessione con la storia di Massimiliano d'Asburgo. Altra notizia di qualche giorno fa è che il Museo Storico con il Parco del Castello di Miramare è diventato membro della prestigiosa Rete delle Residenze Reali Europee (Network of European Royal Residences).

Ristorazione a Miramare: Fast Eat Italy si aggiudica la gara

Il "Network of European Royal Residences"

Creata nel 2001 su iniziativa del Castello di Versailles, l’Associazione ha lo scopo di promuovere e condividere le varie conoscenze ed esperienze nell’ambito delle azioni di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale. Attualmente, conta più di 80 Residenze Reali in 15 nazioni europee e la Russia. L’adesione all’associazione è garanzia di visibilità internazionale oltre a rappresentare la possibilità del coinvolgimento in attività quali formazione professionale, creazione di partenariati, attività di promozione, co-produzione e co-publishing.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento