Mondiali sci paralimpico, Scoccimarro: "Sport simbolo di inclusione"

I Campionati mondiali di sci paralimpico, organizzati nella parte italiana dall'associazione Sport X All, si terranno fino al 24 gennaio nella località slovena per poi proseguire dal 25 gennaio al primo febbraio in Friuli Venezia Giulia, a Sella Nevea

"Una manifestazione sportiva di livello internazionale che rappresenta lo spirito di amicizia tra i popoli, anche perché realizzata in due paesi, l'Italia e la Slovenia, che già trent'anni fa assieme all'Austria progettarono la candidatura olimpica 'senza confini' perseguendo un'idea di pace che trova concretezza nella collaborazione di un evento importante come questo"

Lo ha detto oggi a Kranjska Gora, in Slovenia, l'assessore regionale all'Ambiente, Fabio Scoccimarro, portando il saluto del governatore Massimiliano Fedriga alla cerimonia di apertura dei Campionati mondiali di sci paralimpico, organizzati nella parte italiana dall'associazione Sport X All, che si terranno fino al 24 gennaio nella località slovena per poi proseguire dal 25 gennaio al primo febbraio in Friuli Venezia Giulia, a Sella Nevea.

Sport strumento di inclusione

Come ha sottolineato l'assessore, evidenziando il forte valore simbolico dell'impronta transfrontaliera di questi Campionati, il primo risultato conseguito è quello di "aver unito i popoli abbattendo i confini e le barriere, anche quelle fisiche, con i valori dello sport".

Scoccimarro ha poi rimarcato l'importanza dell'attività agonistica quale strumento di inclusione nell'ambito delle disabilità, ricordando che alla manifestazione partecipano oltre 120 atleti provenienti da trenta paesi.

Infine l'assessore, sul solco della vocazione internazionale dell'evento, ha parlato di come cent'anni fa "i nostri popoli furono protagonisti, alleati o su fronti contrapposti, di un momento storico come la fine della prima guerra mondiale. Un'epoca di divisioni e ostilità superata nel corso degli anni anche grazie allo sport".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Minorenne picchiato da un 'ambulante': il racconto della vittima

Torna su
TriestePrima è in caricamento