Montagna, investimenti per 6 milioni di euro sui poli sciistici Fvg

Bolzonello: «Regione attenta alla montagna e a questo sport, capaci di dare importanti ritorni turistici ma anche sociali al nostro territorio»

foto TurismoFvg

«Stiamo compiendo investimenti sugli impianti sciistici per oltre sei milioni di euro, a dimostrazione di quanto la Regione tenga alla montagna e a questo sport, capaci di dare importanti ritorni turistici ma anche sociali al nostro territorio». Lo ha detto il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello partecipando oggi a Pordenone alla festa regionale dello sci.

Nel corso della manifestazione sono stati premiati oltre 200 atleti che, nella passata stagione, hanno vinto titoli provinciali, regionali e nazionali nelle varie competizioni del "circo bianco" ma anche i 20 sciatori che hanno indossato la maglia azzurra. Alla cerimonia erano presenti il presidente della Federazione nazionale sport invernali del Friuli Venezia Giulia Franco Fontana, il sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani e il delegato del Coni Regionale Marinella Ambrosio. Madrina della giornata l'ostacolista pordenonese, finalista alle olimpiadi di Rio, Marzia Caravelli.

Nel fare il punto della situazione, in un periodo stagionale che si sta preparando all'avvio del nuovo anno agonistico, Bolzonello ha ricordato lo sforzo compiuto dalla Regione per consentire non solo a questo sport, ma a tutti gli appassionati e turisti, di vivere al meglio il mondo della montagna. «Attraverso il ruolo attivo di PromoturismoFvg - ha evidenziato il vicepresidente della Regione - stiamo movimentando oltre 6 milioni di euro per compiere diversi lavori di adeguamento e ammodernamento dei vari poli sciistici del Friuli Venezia Giulia». Per Bolzonello questa infrastrutturazione ha una doppia valenza. «Da un lato - ha detto - le opere consentono di preparare al meglio la nuova stagione agonistica per i tantissimi sciatori impegnati nelle gare lungo le piste della nostra regione ma anche per quanti inforcano semplicemente gli sci anche per trascorrere semplicemente una giornata sulla neve. Dall'altro, la montagna è uno dei settori turistici regionali sul quale investiamo per attrarre nuovi visitatori. In entrambi i casi l'obiettivo è quello di essere vicini alla nostra montagna non solo in ottica sportiva e turistica, ma soprattutto per fare in modo che venga vissuta 365 giorni all'anno da chi in questa zona del nostro territorio vive e lavora».

Infine Bolzonello ha elogiato il lavoro compiuto sino ad oggi dagli sci club «che sono delle vere agenzie educative dei nostri giovani, dove gli atleti - attraverso il sacrificio degli allenamenti e delle gare - costruiscono le basi per il loro avvenire all'interno della nostra società».

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Ristoranti di pesce nel mirino, 55 mila euro di multe, nove denunce e cinque chiusure

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

Torna su
TriestePrima è in caricamento