Apre Nero in B: condivisione, arte del caffè ed un concetto cosmopolita (FOTO)

Illy caffè, tisane, snack, buon vino ed un gatto nero: il locale a conduzione familiare mira a far riscoprire il piacere di stare insieme

Nasce, in Via cadorna 21, Nero in B - Coffee house, un locale che celebra lo stare insieme ed i gusti locali. L'apertura, prevista per il 19 maggio, offrirà a Trieste un posto dove poter bere un ottimo caffè o un bicchiere di vino comodamente seduti per riscoprire il piacere del tempo che scorre lontano dalla frenesia. «Il Nome Nero in b è stato scelto perché ricorda il classico caffè triestino in bicchiere ed il gatto nero, che compare sul logo, è un “membro della famiglia” perchè abbiamo un gatto e ci piaceva quest'idea» ha spiegato Claudio che, assieme alla moglie Soledad ed il figlio Nicolò ha dato vita a questa "coffee house". «Il Progetto è nato alla fine dell'altro anno. Io lavoro da Illy caffè, mia moglie Soledad faceva tutt'altro, ma è figlia di un noto ristoratore triestino e quindi, avendo nel sangue la passione per questo tipo di attività, ha lasciato il suo vecchio lavoro di impiegata per investire in questo nostro sogno. Anche Nicolò ha esperienza in questo ambito: abbiamo semplicemete unito le nostre competenze».

Un locale a conduzione familiare quindi, che, tra l'altro, non li porta nemmeno lontano da casa: «Noi abitiamo proprio qua sopra, quindi è una casa-bottega. Con il trend di via Torino, la movida e la confusione abbiamo pensato di aprire qualcosa che esprimesse al meglio le esigenze di chi ha ancora voglia di fare una serata tranquilla. Grazie all' esperienza di Illy caffè, maestra per quel che riguarda la cultura del caffè per il metodo di approccio molto strutturato di qualità e la voglia ed il desiderio di mia moglie, abbiamo deciso di aprire un locale che avesse prodotti di qualità e che desse un messaggio di qualità di vita». 

Tra le offerte non mancherà il caffè, ovviamente servito in svariati modi, prodotti del territorio e dolci di aziende locali Si comincia con la colazione, un pranzo-snack ( tapas, tramezzini, toast, club sandwich ) e manicaretti fatti sul momento, tisane e caffè  al pomeriggio ed un vino di qualità per gustare un ottimo aperitivo da consumare seduti e non in piedi.

«Vogliamo dare al cliente la libertà di sedersi; ogni postazione avrà il caricabatterie per il cellulare e in tutto il locale ci sarà il wi fi gratuito. Vogliamo portare a Trieste un concetto internazionale e cosmopolita secondo il quale difficilmente stai al banco ma, appunto, ti siedi. Inoltre vorremmo introdurre uno stile americano anche per il servizio: il cliente potrà fare gli ordini al banco e poi attendere il lservizio al tavolo dove potrà restare comodamente fino a quando lo desidera» ha sottolineato Claudio.

Particolare attenzione è stata data all'arredamento. Infatti all'ingresso troviamo subito un grande tavolo: «Il tavolo al centro–continua– l'ho scelto per sottolineare il messaggio di condivisione che vogliamo dare. In ogni dettaglio c'è comunque tutta la nostra esperienza, i nostri viaggi e , ovviamente la nostra casa. Il caldo del legno si mescola con dettagli creativi come una grande lavagna dove scrivere. Ci sarà anche una zona bambini e faremo spesso eventi a tema che riguardano la cucina tipica di alcune regioni e degustazioni di vini».

Un posto insomma dove, speriamo, le persone riescano a ritrovare il gusto della condivisione e riescano a staccarsi dal ritmo frenetico che ultimamente ci portiamo dietro anche nei momenti di relax.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

Torna su
TriestePrima è in caricamento