Neve sul Carso, Roberti: «La salatura preventiva ha funzionato» (FOTO)

Le due copiose nevicate sull'altipiano hanno fatto scattare il "Piano Neve-Ghiaccio" del Comune: non si sono registrati disagi

La doppia nevicata dello scorso weekend, la prima tra la notte di venerdì 8 e sabato 9 e la seconda nel pomeriggio di domenica 10 dicembre, non hanno provocato eccessivi disagi ai triestini: sia perchè la neve è caduta solo sull'altipiano e i residenti sono più attrezzati, ma anche perchè ha funzionato il "Piano Neve-Ghiaccio" del Comune di Trieste.

Infatti prima dell'alba di sabato, già dalle 3 del mattino, i mezzi di AcegasApsAmga erano in strada per salare le vie principali che infatti poco dopo erano perfettamente percorribili, mentre tutto intorno era bianco. Anche domenica pomeriggio, grazia alla salatura preventiva e alla pioggia che si è sostituita alla neve, la viabilità non ha subito gravi conseguenze. 

«Ha nevicato parecchio in Carso, tuttavia la salatura delle strade ha funzionato e la neve si sta sciogliendo in fretta. Le strade sono tutte percorribili, ma raccomandiamo la massima prudenza - commentava nella serata di domenica il vicesindaco Pierpaolo Roberti, assessore alla Polizia locale che coordina il "Piano" dalla sua centrale alla caserma San Sebastiano -. Attualmente i mezzi dell’AcegasApsAmga stanno continuando a salare tra Basovizza e Opicina, mentre le macchine della Polizia locale tengono aggiornata la Sala Operativa per coordinare l’emergenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di iscritti alle alle università online, ecco quelle riconosciute dal Miur

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Blitz della Finanza sui subappalti in Fincantieri: un arresto, 19 aziende coinvolte e 34 indagati

Torna su
TriestePrima è in caricamento