Poliziotti uccisi, niente stand della Polizia alla Barcolana

La Questura non occuperà gli spazi messi a disposizione dagli organizzatori ma ringrazia per il sostegno il mondo della vela e dello sport in generale per il sostegno dimostrato nei giorni del lutto

Foto U.S. Triestina Calcio

Niente Polizia di Stato nel villaggio Barcolana: lo comunica oggi la Questura, che in segno di lutto non occuperà gli stand messi a disposizione dagli organizzatori della festosa manifestazione sportiva. La Polizia di Stato esprime "estremo dispiacere" per la decisione e invia i propri ringraziamenti non solo al mondo della vela ma dello sport in generale per la vicinanza ai colleghi Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, assassinati lo scorso venerdì.

Grazie al mondo dello sport

"Tutto il mondo dello sport ha voluto ricordare in questo fine settimana i nostri Pierluigi e Matteo - si legge nel comunicato della Questura -. Le massime espressioni della nostra città li hanno ricordati listando a lutto canotte, maglie e calottine. Toccante il minuto di raccoglimento allo stadio Rocco con la proiezione sui maxi schermo delle loro foto".

"Anche i podisti hanno corso con il nastrino al petto e il dolore dentro - continua la nota - e tante sono state e continuano ed essere e così sarà ancora le presenze in Questura di delegazioni e rappresentanze di atleti e di squadre. Dall’atletica alla vela, dalla ginnastica artistica alla boxe. Per non parlare dei telegrammi, delle telefonate e delle email che stanno arrivando. Grazie!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento