La "rinascita" a Longera della zona dell'ex abbeveratoio

Inaugurato questa mattina il nuovo parcheggio in una zona un tempo abbandonata. L'intervento, costato poco più di 33mila euro, è stato realizzato dalla ditta TDA di Trieste in circa due mesi. Il versante a monte verrà sistemato a verde con l'impianto di biancospino e scotano

Sono stati inaugurati questa mattina 11 stalli per autoveicoli a pettine a Longera poco oltre l'attraversamento del torrente Starebrech/Farneto. Dei nuovi parcheggi, sollecitati dalla Circoscrizione, fanno parte anche due stalli per ciclomotori accessibili mediante il tratto iniziale della stradina poderale di collegamento con la via Marchesetti, anch'essa risistemata. "Ci abbiamo messo circa due mesi - ha dichiarato la ditta TDA - e il grosso del lavoro si è concentrato sullo sbancamento e la pulizia del torrente". 

I dettagli

All'inizio della strada che dal parcheggio porta verso via Marchesetti verrà sistemata la cartellonistica di divieto di accesso per le macchine come pure quella che riguarda lo stallo per guidatori con disabilità. A monte poi, in ottemperanza a quanto prescritto dalla Commissione Paesaggistica, il versante a monte del parcheggio verrà sistemato a verde con l'impianto di specie arbustive di media taglia, di specie arbustive ornamentali a pronto effetto quali biancospino e cotinus coggigrya (scotano) e di arbusti sempre verdi. 

La zona

Un tempo quest'area era abbandonata. Campeggiavano fino a non molti anni fa i tabelloni per l'affissione dei manifesti elettoriali e la strada che conduce in via Marchesetti era stata "inghitottita" dai rovi e dagli arbusti. La presenza dei cinghiali è nota e rappresenta ancora oggi, come dichiarato da alcuni residenti presenti alla cerimonia di inaugurazione del parcheggio, "un problema molto serio". A fianco del parcheggio, un tempo sorgeva un abbeveratoio, e il torrente Farneto in zona veniva utilizzato dalle donne dell'abitato di Longera per lavare la biancheria. A due passi dal parcheggio, verso il centro di Longera, sorgeva un tempo un lavatoio, testimonianza di un passato che non tornerà più

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire in fretta, i trucchi per accelerare il metabolismo

  • Lite in via Carducci, intervento della Squadra Volante

  • Segnala il furto di una macchina a Montedoro, ma per il Direttore e la Polizia non v'è traccia

  • Pugno di ferro del Questore, giù la saracinesca del bar Moderno

  • Maxi evasione per oltre due milioni di euro, nei guai autonoleggio con finte sedi in Slovenia

  • Colpi di pistola contro un migrante in Croazia, è grave in ospedale a Fiume

Torna su
TriestePrima è in caricamento