Nuovo campo sportivo per la Campi Elisi grazie alla CRTrieste (FOTO)

La vicepresidente Benussi: «Praticare attività individuali o di gruppo ha ricadute sul comportamento e sulla crescita dei nostri giovani». Oltre al campo in erba sintetica, due piste in tartan per l’atletica e altre attrezzature sportive

Si è tenuta questa mattina all'I.C. Campi Elisi, formato dalla scuola primaria “E. de Morpurgo” e dalla scuola secondaria “L. Stock”, la cerimonia di inaugurazione del nuovo campo sportivo esterno riqualificato grazie al contributo della Fondazione CRTrieste. La ristrutturazione del nuovo campo, ora in erba sintetica, è stato accompagnato dalla realizzazione di due corsie in tartan per la pratica dell'atletica leggera site sotto il portico dell'edificio e dall'acquisto di numerose attrezzature sportive tra cui bussole per Orienteering, due tavoli da tennis da tavolo e due blocchi di partenza per atletica leggera.

«Il nostro istituto - ha raccontato la dirigente scolastica Ariella Bertossi - partecipa ogni anno ai giochi sportivi studenteschi e proprio una decina di giorni fa le nostre cadette hanno conquistato il primo posto nella corsa campestre. L'attività sportiva all'aperto, grazie al campo riqualificato e alle corsie in tartan, è praticata costantemente anche nei periodi invernali e questo consente che l'allenamento svolto sia adeguato rispetto alle competizioni proposte. Il campo verrà utilizzato nei pomeriggi dai gruppi sportivi e nella futura scuola media dello sport che partirà il prossimo anno scolastico. Questa opportunità è un'idea del nostro istituto ed è stata organizzata in autonomia senza oneri aggiuntivi per le famiglie grazie alle società sportive che ci hanno appoggiato. Dopo l'orario scolastico, le palestre sono a disposizione delle società sportive del territorio e nella scuola è presente il Centro Gioco Scuola L. Coselli, che opera in sinergia con il nostro istituto comprensivo. Rinnovo pertanto i miei ringraziamenti alla Fondazione CRTrieste perchè grazie a questo contributo è stato possibile restituire alla comunità e rendere di nuovo agibile il campo esterno, che era in pessime condizioni e invaso da erbacce e dal muschio. Un particolare ringraziamento va inoltre alla prof.ssa Gorgatto, promotrice dell’idea e agli alunni che con lei durante i mesi estivi hanno preparato il campo per la stesura del manto erboso. Un grande risultato per un grande lavoro di squadra».

«L'attività fisica e sportiva è estremamente importante per il benessere e la salute dei ragazzi. Praticare attività individuali o di gruppo ha ricadute sul comportamento e sulla crescita dei nostri giovani e consentire loro di svolgere le loro pratiche sportive in condizioni sicure e con buone attrezzature è fondamentale. Per questo la Fondazione ha supportato la richiesta dell'Istituto con attenzione e coinvolgimento» ha dichiarato il vicepresidente del Cda della Fondazione CRTrieste Tiziana Benussi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

Torna su
TriestePrima è in caricamento