Nasce "SESAMO": la sanità a portata di smartphone (VIDEO)

La nuova piattaforma del Servizio Sanitario Regionale che permetterà ai cittadini di avere a portata di telefono o pc la propria storia clinica con il Fascicolo Sanitario Elettronico. Sarà possibile anche prenotare prestazioni, ritirare referti e pagare i ticket

Attivo online il portale SESAMO (Servizio Sanitario Mobile): una nuova piattaforma che permetterà ai cittadini di consultare la propria storia clinica online tramite Fascicolo Sanitario Elettronico, documento che potrà essere consultabile dal personale sanitario previo consenso del paziente. Un supporto che, secondo il presidente del FVG Massimiliano Fedriga "conterrà gli sprechi, migliorerà le prestazioni mediche fornendo un quadro clinico completo, vaccini compresi, e impedirà la prescrizione di "esami doppione"". Il portale è stato sviluppato da Insiel e presentato stamattina, giovedì 28 marzo, alla presenza del presidente Fedriga e dell'assessore regionale alla salute Riccardo Riccardi.

Fascicolo Sanitario Elettronico

Oltre alla creazione del fascicolo elettronico, alla quale si può accedere tramite smartphone, pc o tablet con SPID (Sistema Pubblico d'Identità Digitale) e tessera sanitaria, saranno disponibili servizi "fast" per chi ancora non ha le credenziali. In questo modo sarà possibile prenotare e cancellare le prestazioni mediche previa ricetta del medico di base, pagare i ticket e ritirare i referti degli esami. Si potrà anche anche reperire le farmacie aperte, controllare i tempi d'attesa del pronto soccorso, verificare orari e recapiti di medici e pediatri e ricercare il foglietto illustrativo di un farmaco.

Nel fascicolo sanitario saranno inseriti i referti e i documenti siglati da firma elettronica, eventuali documentazioni solo in formato cartaceo dovranno essere inserite manualmente dall'utente, che secondo le leggi sulla privacy renderà consultabile il proprio fascicolo dando il proprio consenso, anche online, all'operatore sanitario. Sarà anche possibile oscurare alcuni dati o documenti specifici per quante volte lo si desidera e in qualunque momento. Ogni accesso sarà tracciato e visibile sul fascicolo in questione.

La dichiarazione di Fedriga

“Finalmente il FVG entra nell'era digitale - ha dichiarato il presidente Fedriga -, che non significa accumulare dati ma far interagire le persone in modo semplice in un ambito delicato. Se ci fosse stato SESAMO ai miei tempi, ad esempio, non avrei preso la varicella perché avrei saputo di non essere stato vaccinato - ha scherzato il presidente -. È importante avere la storia medica di una persona a portata di mano anche quando capita di farsi curare al di fuori del territorio regionale”. 

 Allo stato attuale il portale è collegato solo al sistema sanitario pubblico ma, assicura Fedriga, “ci stiamo attrezzando anche per il privato affinché possa dare il proprio contributo. Eliminando gli esami doppione si diminuiranno gli sprechi e sarà snellita la sanità nel comparto pubblico”. 

Secondo il presidente “L'innovazione tecnologica è l'unico metodo per dare più servizi e non rendere il FVG una grande azienda sanitaria. Come dimostrato nell'ultima legge di stabilità noi abbiamo aumentato gli investimenti nella sanità, ma questi soldi vanno spesi nel modo giusto. Il mio sogno è realizzare, in futuro, degli auto device per effettuare analisi da inviare al proprio medico, in modo da poter dare un servizio a distanza nel limiti dell'autonomia del paziente”.

L'assessore Riccardi

Riccardi ha invece sottolineato l'importanza di un focus su ogni singolo paziente e sulla possibilità di inquadrarne la situazione clinica tramite il fascicolo elettronico. “Questa è una giornata molto importante – ha detto Riccardi – oggi abbiamo un grande strumento che in parte esisteva già ma era chiuso in un cassetto da anni, anche a causa della normativa sulla privacy. Ora queste difficoltà sono state superate con la possibilità di dare il consenso e di oscurare i dati, e grazie al coraggio e all'entusiasmo abbiamo creato questa realtà. Un “work in progress” che sarà sempre in progressivo sviluppo, che responsabilizza il cittadino verso la propria salute ed è utile per gli operatori in termini di conoscenza”.

Medici in pensione richiamati al lavoro, Riccardi: "Misura d'emergenza"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Frecce Tricolori: lunedì il volo su Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento