Opicina, lavori di bonifica alle scuole de Tommasini e Kosovel: sopralluogo del Sindaco Cosolini

Il Sindaco Roberto Cosolini si è recato stamane a Opicina per verificare i lavori di risanamento effettuati e quasi ultimati nelle scuole secondarie di primo grado Muzio de Tommasini e Srecko Kosovel in via di Basovizza 5 e 7. Presente anche l'assessore ai Lavori Pubblici Andrea Dapretto con

Il Sindaco Roberto Cosolini si è recato stamane a Opicina per verificare i lavori di risanamento effettuati e quasi ultimati nelle scuole secondarie di primo grado Muzio de Tommasini e Srecko Kosovel in via di Basovizza 5 e 7. Presenti anche l'assessore ai Lavori Pubblici Andrea Dapretto con il direttore di servizio Giovanni Svara, i tecnici comunali Luigi Stocchi, Paolo Vidman, Renzo Nordio e i consiglieri comunali Angelo Curreli e Igor Svab, nonchè le dirigenti scolastiche  Laura Pasetti e Marina Castellani.

Un intervento che rientra nel complessivo piano di risanamento delle scuole cittadine e a dimostrazione della volontà da parte dell'Amministrazione Comunale di tenere sempre alta l'attenzione nell' ambito scolastico, anche a livello preventivo, per garantire sicurezza e decoro alle strutture”. L'intervento di risanamento che il Comune di Trieste ha individuato come prioritario – è stato spiegato -  ha riguardato il complesso scolastico di ambedue le scuole, di lingua slovena e italiana, tenendo conto dello stato di degrado dell'edificio nonostante la difficile situazione della finanza pubblica che ha comportato l'esecuzione degli interventi con diversi appalti, per un importo complessivo di 900 mila euro. 2015_24299 stampa-2

Si è partiti dal restauro delle pareti e facciate esterne (2500 metri quadrati) che ha compreso la demolizione e il rifacimento degli intonaci e la sostituzione parziale dei serramenti in legno, quindi il cambio delle coperture e l'impermeabilizzazione (anche il rifacimento di tutte le opere da bandaio e camini) con la messa in sicurezza dei controssoffitti Perret e l'esecuzione di nuovi controsoffitti (su struttura metallica con kit antisismico e resistenza al fuoco); inoltre è stata effettuata la bonifica dei pavimenti in vinil-amianto con la realizzazione di nuovi pavimenti in PVC negli spazi comuni e nelle aule, in varie gradazioni cromatiche, e precisamente al pianoterra e al primo e secondo piano. Sono state anche eseguite le pitturazioni delle aule e degli altri spazi comuni e rifatti gli impianti elettrici e speciali di illuminazione.

“Le importanti opere di risanamento che sono state concordate anche negli incontri tenutisi con i dirigenti scolastici e i genitori, saranno presto portate a termine e ultimate per consentire l'avvio del nuovo anno scolastico. Per quanto riguarda i pavimenti in vinil-amianto si è optato per il rifacimento in toto proprio a scopo cautelativo e preventivo, pertanto si può tranquillamente affermare che sarà una scuola 'amianto free'”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Minorenne picchiato da un 'ambulante': il racconto della vittima

Torna su
TriestePrima è in caricamento