Parco di Miramare, il Wwf “cacciato” dal Castelletto

Ancora brutte notizie per il parco di Miramare, da qualche anno sui giornali per lo stato di abbondono in cui versa. Lo riferisce la versione online del Gazzettino. Il Wwf sarà costretto a breve ad andarsene dal Castelletto, sede storica in città dell'associazione

Ancora brutte notizie per il parco di Miramare, da qualche anno sui giornali per lo stato di abbondono in cui versa. Lo riferisce la versione online del Gazzettino.

Il Wwf sarà costretto a breve ad andarsene dal Castelletto, sede storica in città dell’associazione.

Mancati accordi tra i Ministeri dei Beni Culturali e quello dell’Ambiente non hanno permesso al momento una positiva soluzione delle trattative per una nuova proroga della concessione.

L’area protetta si estende per una superficie di oltre 30 ettari, con specie diverse, molte delle quali a rischio estinzione e tutelate proprio dai volontari e dai ricercatori dell’associazione ecologista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Colpisce due auto e si cappotta: un ferito a Cattinara

  • Ridotto sul lastrico dopo la separazione: sempre più padri "rovinati" dagli alimenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento