Piazza Unità blindata per "La sofferenza degli innocenti": 8500 spettatori da tutta Italia e paesi confinanti

Roberti: «Ospitare questo concerto, per la prima volta in Italia, è motivo d'orgoglio per l'Amministrazione comunale di Trieste, che accoglie un'iniziativa di alto valore, un momento di grande dialogo intereligioso»

piazza Unità al concerto della Filarmonica domenica 18 giugno

L'atteso concerto "La Sofferenza degli Innocenti", in programma questa sera, domenica 25 giugno, alle 20.30, in piazza Unità d'Italia, vedrà lo stesso dispositivo di sicurezza che i triestini per la prima volta hanno saggiato senza particolari disagi la socrsa settimana quando nella piazza della città si è esibita la Filarmonica della Scala. «Ospitare questo concerto, per la prima volta in Italia - ha detto il vicesindaco Roberti - è motivo d'orgoglio per l'Amministrazione comunale di Trieste, che accoglie un'iniziativa di alto valore, un momento di grande dialogo intereligioso».

SPETTATORI - 5200 saranno i posti a sedere in piazza Unità con inviti per istituzioni, ospiti e  cittadinanza, suddivisi nei settori arancio e verde, con ingresso dal varco di via dell'Orologio;  giallo e blu con ingresso da piazza Verdi. Altri 3000 posti in piedi saranno disponili sul fondo, fuori dalla piazza sul lato Rive. Già previsto l'arrivo di una quarantina di pullman - provenienti da Slovenia, Croazia, Austria (circa 1000 persone) e da varie regioni italiane (almeno 2 mila persone) - che saranno parcheggiati nella bretella posteriore a corso Cavour, tra piazza Duca degli Abruzzi e largo Santos e nel piazzale Marinai d'Italia.

SICUREZZA Piazza Unità sarà chiusa a partire dalle ore 16.30 per consentire le operazioni di bonifica e quindi, alle 17.30 saranno aperti i varchi di accesso alla piazza, all'interno della quale saranno presenti anche una quarantina di steward oltre a circa 100 volontari messi a disposizione dall'organizzazione. Tra i consigli quello di accedere per tempo alla piazza, senza portare zaini o borse voluminose, bombolette spray (lacca per capelli, deodoranti o altro), bastoni per selfie e neppure sedie, seggiolini o altro, per agevolare i controlli ai varchi.  

ALCOL - Per quanto riguarda la somministrazione e vendita di bevande, dalle 18 alle 24 e comunque fino al temine del concerto di domenica 25 giugno, è fatto assoluto divieto agli esercenti di pubblici esercizi interessati di vendere bevande di qualsiasi tipo se non in appositi contenitori di plastica o carta, preventivamente aperti. Una deroga sarà prevista solo per i clienti seduti nei “dehors” dell'Hotel Duchi d'Aosta e del Caffè degli Specchi.

DIRETTA STREAMING MONDIALE - «La “Sofferenza degli Innocenti” - ha ricordato Maurizio Ianza per l'organizzazione - è un’opera sinfonica in cinque movimenti composta da Kiko Argüello, iniziatore del Cammino Neocatecumenale, composta soprattutto per rendere omaggio alle vittime ebraiche della Shoah e a quelle della Seconda Guerra Mondiale. La sinfonia sarà  eseguita dall'Orchestra Sinfonica e dal Coro del Cammino Neocatecumenale, una compagine internazionale composta da 180 elementi, anche con alcuni musicisti di Trieste. Sul podio a dirigere Tomáš Hanus, direttore dell'Opera Nazionale del Galles, una delle bacchette più apprezzate della sua generazione». Il prestigio dell'opera farà si che anche la città di Trieste ne tragga beneficio: infatti il concerto verrà ripreso e diffuso in diretta streaming mondiale

SAN SABBA - Prima del concerto, alle 17, alla Risiera di San Sabba, si terrà un momento di memoria e preghiera con un messaggio del sindaco Roberto Dipiazza e le preghiere delle comunità cattolica ed ebraica.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • A volte mi viene il dubbio di essere nato a Trieste, mi manca quel tocco di "no se pol" e quel tanto di mancanza di conoscenza tipico che si riscontra in certi concittadini. Se è stata necessaria la "blindatura" è per evitare che, a seguito di qualche gesto sconsiderato, ci sia la fila per dire "e cosa, noi che ga pensado che podeva suceder?". Esempi all'estero di personaggi anormali e di fatti di sangue non sono certo mancati negli ultimi tempi. Ma, forse, per qualcuno il Mondo si riduce a Trieste e la miopia non fa vedere oltre il confine (compreso quello sopresso prima del Lisert). Polemiche a parte, l'evento mi ha coinvolto parecchio. Prima per pulire casa un poco più del solito perchè giovedi sera (praticamente venerdì mattina) sono andato ad accogliere all'aeroporto gli orchestrali ospiti dei quali mi prenderò cura. Che ho ospitato con affetto per due giorni durante i quali erano impegnati con le prove. La domeni li ho potuti scorazzare per Trieste sino a mezzogiorno per poiriprenderli dopo la visita alla risiera. Alle sei ci siamo salutati e siamo andati al concerto, noi in piazza e loro sul palco. Ci stiamo sentendo ancora ogni giorno con affetto. In quanto al concerto è stato molto emozionante e, chi volesse ascoltarlo, può trovare la registrazione sulla pagina Facebook "Popolo della Famiglia - Circolo di Trieste".

  • Se devi fare questi spettacoli e poi blindarli per un raggio di due kilometri, allora tanto vale che non li fai proprio.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Beccato il giovane che mandò in coma Alessio

  • Cronaca

    Si schianta in via Sterpeto: è grave (FOTO)

  • Incidenti stradali

    Incidente ex GVT, parla il padre della vittima (FOTO)

  • Green

    Primi "Cestini intelligenti" in piazza della Borsa (FOTO)

I più letti della settimana

  • Schianto nella galleria di via Carnaro: grave il conducente

  • Triestina-Gubbio 2 a 2 | Le pagelle: Unione di carattere, Lambrughi salva tutto

  • Tuiach perde il titolo di campione dei pesi massimi

  • Schianto in via Revoltella: due feriti a Cattinara

  • Si schianta in via Sterpeto: è grave (FOTO)

  • A Duino l'uccello che attira appassionati da tutta Italia

Torna su
TriestePrima è in caricamento