Picchiano poliziotti e cercano di scappare: arrestati passeur e due migranti

Una passeur ungherese e due immigrati irregolari sono stati arrestati nei pressi del valico italo-austriaco di Coccau dopo un controllo effettuato dalla Polizia stradale

Una passeur ungherese e due immigrati irregolari sono stati arrestati nei pressi del valico italo-austriaco di Coccau dopo un controllo effettuato dalla Polizia stradale.

Lo riporta Udinetoday.

Le forze dell'ordine hanno fermato l'autovettura, una Fiat Bravo, guidata da una donna, D.P. di 48 anni, arrestata per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. A bordo dell'auto anche un iracheno e tre siriani.

I migranti, assistiti in un primo momento nella struttura della stradale di Amaro, sono stati trasferiti presso il commissario di Tolmezzo per l'identificazione di rito.

Durante i controlli, due dei siriani hanno colpito un poliziotto dandosi alla fuga ma rintracciati poco dopo. Il poliziotto è stato condotto all'ospedale, la prognosi è di 5 giorni.

Uno dei due siriani, il 23enne O.O.,è stato arrestato dopo essersi sfregato le dita, alterando le parti del corpo per l'identificazione. L'altro siriano di 25 anni è stato invece arrestato er violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Canizie precoce, cause e rimedi per prevenire la comparsa dei capelli bianchi

I più letti della settimana

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Zalone girerà a Trieste: si cercano 1000 comparse "di tutte le etnie"

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Esercito in centro, Famulari: "Non sono la miglior accoglienza per una città turistica"

  • Risse e chiasso: licenze sospese a due bar

  • Maxi frode in tutta Europa con sequestri per 80 milioni di euro e 25 arresti, in carcere doganiere triestino

Torna su
TriestePrima è in caricamento