Pista ciclabile in via Giulia, Dipiazza: «Sarebbe stata pericolosissima, bloccata giusto in tempo»

Il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza intervistato alla trasmissione Ring di Telequattro, ha dato notizia di aver bloccato un progetto che prevedeva una nuova pista ciclabile anche in via Giulia

Il sindaco Dipiazza lo ha detto ai microfoni della trasmissione di TeleQuattro, "Ring", intervistato dal giornalista Ferdinando Avarino, senza tanti giri di parole: «Ho bloccato la realizzazione di una nuova pista ciclabile in via Giulia come quella di viale Campi Elisi, prima che iniziassero i lavori».

«Una pista ciclabile in quella strada così trafficata che già non è abbastanza larga per la mole di auto che ci transitano, avrebbe reso ancora più pericoloso quel tratto. Ma l'ho bloccata in tempo».

Incalzato da Avarino, il sindaco Dipiazza ha anche dichiarato che per questa decisione una parte di finanziamenti, 400.000 euro,  potrebbero andare persi e che forse sarà possibile recuperarli cercando di legarli a un progetto di ampliamento e rifacimento dei marciapiedi. «Ma non sono sicuro che la cosa si possa concretizzare», ha concluso poi Dipiazza.

Potrebbe interessarti

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

  • Gli effetti benefici dell'anguria, il frutto più atteso dell’estate

  • Requisiti Reddito di cittadinanza, come fare domanda e quali regole rispettare

I più letti della settimana

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Svizzera-Trieste: autista abbandona pullman con 55 bambini all'autogrill per andare a Jesolo

  • Avvistato squalo volpe nelle acque del golfo di Trieste

  • Carico da oltre 9 tonnellate rovina addosso ad una macchina, illesi gli automobilisti

  • Trauma cranico dopo un tuffo in Val Rosandra: soccorso un 17enne

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

Torna su
TriestePrima è in caricamento