"Scusa a nome della città di Trieste", riportate le coperte

Il fatto è accaduto questa notte quando un gruppo di persone ha deciso di riportare indumenti, coperte e quant'altro nel luogo da dove il vicesindaco Paolo Polidori li aveva gettati. "Caro amico, speriamo che questa notte tu soffra meno il freddo"

Azioni fulminee e blitz continui. Questa notte un gruppo di persone ha riportato le coperte e gli indumenti  appartenenti ad un senzatetto che il vicesindaco di Trieste Paolo Polidori aveva gettato in un cassonetto delle immondizie, nella giornata di venerdì. "Caro amico, speriamo che questa notte tu soffra meno il freddo. Ti chiediamo scusa a nome della città di Trieste. P.s: in caso di mancato ritiro non gettare nulla, provvederemo al recupero entro domani". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (47)

  • Polidori fa fare la pulizia generale alla nostra bella città????????

  • Bravo Polidori! Fa far pulizia alla nostra città! E guarda dappertutto... Vogliamo la nostra città migliore... ????

  • Molti accusano questo poveretto e quelli come lui ... E allora? Anche se lo fa per scelta? Non condivido la sua scelta ma in una societa' civile ci deve essere un posto anche per quelli come lui, ed e' compito della societa' attraverso le istituzioni trovare questa collocazione e non certo eliminare le persone. Il sistema sociale moderno si e' appropriato di ogni spazio, ha creato le leggi a tutela propria, ed esclude a priori chiunque non si adegui. Fa cosi' anche con gli animali e con le altre forme di vita. Credo che questo non sia un progetto perfetto ma un sistema malato, e queste situazioni che emergono ne sono i sintomi. Anche chi fuma o beve alcolici o si disintegra l'intestino con il cibo provocandosi, nonostante gli avvertimenti e la accurata informaziome disponibile, patologie importanti, alla fine lo fa per scelta, ma per loro ci sono ospedali e cure che pesano fortemente sull' economia di tutti. .. Altroche' quattro poveri " barboni" ...

    • è semplice..la sua scelta di vita, non é compatibile con le leggi del nostro paese, magari del suo si, ma è a casa nostra.. gli è stato dato un posto dove stare DIGNITOSO e ci ha sputato sopra.. invece di scrivere qui, hai per caso provato ad accogliere questa persona in casa tua? polidori ha fatto un solo sbaglio, cioè pubblicizzare la sua azione (dato che la sinistra non aspetta altro per attaccare). se fosse passato, avesse gettato tutto e poi se ne fosse andato senza voler far vedere quanto è bravo, di sicuro non ci sarebbe stato questo turbinio mediatico e relative conseguenze.. un ultima domanda... ma questo falso buonismo verso tutto e tutti non ti rendi conto che ha stufato e tutti si sono resi conto che porta solo a una rovina collettiva?.. al di fuori dei partiti o fazioni politiche..

  • "Altrove contro Polidori" manifestazione in piazza Unità „ Foto: Facebook (Collettivo Tilt) Cronaca "Altrove contro Polidori" manifestazione in piazza Unità Gli antifascisti del Collettivo Tilt - Resistenze autonome precarie scendono in piazza per manifestare contrarietà al gesto del Vicesindaco, ma anche per discutere delle politiche a sostegno dei soggetti più fragili Redazione 07 gennaio 2019 10:49 9 294 Gli antifascisti scendono in piazza per manifestare contrarietà al gesto del Vicesindaco Paolo Polidori, ma anche per discutere delle politiche a sostegno dei soggetti più fragili. La manifestazione "La povertà non si nasconde // Altrove contro Polidori", organizzato dal Collettivo Tilt - Resistenze autonome precarie, si svolgerà in piazza Unità mercoledì 9 gennaio alle 18. "La guerra dei privilegiati agli ultimi" "Quell'atto - proclamano su Facebook gli organizzatori - è, una volta in più, espressione della guerra in corso: la guerra dei privilegiati agli ultimi. Una guerra giocata, a suon di foto sui social e di becera propaganda, sulla pelle di chi non ha casa, non ha redditto, non ha lavoro. Di chi è più solo e più ricattabile. Polidori è un piccolo uomo che ha fatto vergognare una città intera e per questo motivo dovrebbe dimettersi. Ma noi vogliamo molto di Molti accusano questo poveretto e quelli come lui ... E allora? Anche se lo fa per scelta? Non condivido la sua scelta ma in una societa' civile ci deve essere un posto anche per quelli come lui, ed e' compito della societa' attraverso le istituzioni trovare questa collocazione e non certo eliminare le persone. Il sistema sociale moderno si e' appropriato di ogni spazio, ha creato le leggi a tutela propria, ed esclude a priori chiunque non si adegui. Fa cosi' anche con gli animali e con le altre forme di vita. Credo che questo non sia un progetto perfetto ma un sistema malato, e queste situazioni che emergono ne sono i sintomi. Anche chi fuma o beve alcolici o si disintegra l'intestino con il cibo provocandosi, nonostante gli avvertimenti e la accurata informaziome disponibile, patologie importanti, alla fine lo fa per scelta, ma per loro ci sono ospedali e cure che pesano fortemente sull' economia di tutti. .. Altroche' quattro poveri " barboni" ..

    • te lo ga ciolto a casa a curarghe le pustole ti o xe ancora la? Fatti voio, non cortei coi tossici dei centri sociali.. quando sará persone degne de nota a partecipar a sti cortei? perdonime, el resto dei compagni xe a roma col rolex de oro

  • Meno male che sono da poco finite le festività natalizie. Quanta ipocrisia, magari avete anche il Vangelo sul comodino. Quanta ignoranza e arroganza: chi è "barbone" vive un disagio che non è solo la necessità di un tetto, per tale ragione questo signore non vuole andare nelle strutture dei senza dimora. Abbiate compassione di un poveraccio, la miseria esteriore che disprezzate in costui è la miseria delle vostre anime. Siete così miserevoli che non avete nemmeno vergogna per quello che scrivete.

  • No va ben lassar le strazze x strada. No va ben buttarle via. Servizi no riva risponder alle esigenze e noi no volemo pagar le tasse. Xe come can che corri torno el pal de democrazia zercando de morderse la coda.

  • Caro .....( lettera di un cittadino ad un giornale Web), bisogna essere sul posto prima di scrivere notizie di riporto come fanno invece i giornali. Il vice sindaco Polidori ha fatto non bene ma benissimo a buttare nella spazzatura le cose del barbone che da mesi stazionava in via Carducci, una delle vie più ampie e ad alto traffico di auto e pedoni a Trieste. C'è mancato poco che non lo facessi io, imbufalito com'ero (anche col Comune), di vedere quello schifo due volte al giorno, al mattino e al pomeriggio. Il tizio in questione è un signore romeno che, a suo dire, non ha i documenti per tornare in Romania. Sono venuti più volte a prenderlo per offrirgli un ricovero. Ma no! Lui voleva restare là, in mezzo alla strada, nella via principale di Trieste, piena di negozi e di gente che transita e fa acquisti. Il 26 dicembre, all'ora di pranzo, ho visto io di persona che lo portavano via con la barella della Croce Rossa e mi sono chiesto, quando sono ripassato al pomeriggio, perché avessero lasciato tutte le sue masserizie sul posto. Due, tre giorni dopo ho capito: sapevano già che sarebbe tornato. Quando passavi di là dovevi stare attento a non inciampare nelle sue cose - ad es. gli scarponcini foderati in pelo - lasciate nel bel mezzo dell'ampio marciapiede, largo 5/6 metri. Un piumino, vestiti, una coperta dove le persone gli buttavano le monete, un borsone, bottiglie, bicchieri in plastica e qualche giorno fa anche un panettone. Il tizio era pure "tecnologico". Più volte l'ho visto armeggiare con uno smartphone grande più o meno come il mio, 5,5 pollici. Ma come faceva a ricaricarlo in mezzo alla strada? Va poi detto che, secondo quanto diffuso dai sanitari che lo hanno soccorso, il tipo era anche ricoperto di pustole. Un giorno mi si è parato davanti a braccia spalancate. Io l'ho prontamente evitato, ma se si mette a fare così anche con anziani e bambini? L'idrante avrebbero dovuto usare, altro che le scemenze che va dicendo la Bonino intervistata in tv dai tg, senza sapere nemmeno di cosa parla, visto che lei sta a Roma e di sicuro fuori casa sua non stazionano i clochard. Comunque non m'illudo. A sinistra è già tutto un pianto per il "poveretto" finito nel mirino del vice sindaco "nazi-leghista". Di sicuro Pd e Leu gli doneranno l'attrezzatura di tutto punto per ricominciare daccapo e magari organizzeranno anche un digiuno e una fiaccolata. Pare che se rifiuta nessuno lo possa obbligare a stare in un luogo con un tetto sopra la testa. Insomma, comanda lui, i triestini che pagano le tasse non contano un cacchio.

    • Bravissimo, dovresti stampare quello che hai scritto qui e mettere una specie di legenda informativa sul luogo del 'misfatto'. La gente parla senza cognizione di causa.

    • Standing ovation, complimenti: no gavessi podudo esprimer mejo la mia opinion al riguardo. Grazie Pierluigi

  • i podeva semplicemente cercarlo e accompagnarlo in un dormitorio cusì nol pativa el freddo. Inveze no, Trieste xe la città della merda dei cani e delle straze dei barboni sui marciapie. E no se pol neanche schivar sto schifo caminando bordostrada che senò qualche rimbambido che guida col cellulare te maza.

  • Malati di politica. Chissenefrega della politica. Prové a spegner la caldaia de casa due ore e vedé se gavé fredo. Babbei. Gente senza cuor, che la vita ve daghi sempre quel che ve servi.

    • e quando te lo ciol ti in casa, babbeo?

      • ????agahaha

  • Concordo con tutti voi che gave scritto SPORCACIONI a quei dementi che ghe ga portado altre coverte. E portarlo in via Udine salindo sulla destra e lasarghelo la visto che i se concittadini ???? Super Polidori.

  • Sisisi.... proporria una campagna tipo “ADOTTA UN BARBON “ .... siamo tutti più buoni!????????????????????????????????????????????

  • E' semplicemente assurdo se fossero stati dei buonisti lo avrebbero invitato a dormire in qualche posto al caldo, invece gli portano delle coperte mostruoso, questi sono i buonisti, mi aspettavo che qualcuno offrisse di portarlo a casa, ma credo che lui voglia assolutamente restare, alla faccia di tutti forze dell'ordine che non riescono a risolvere il problema nonostante ci sia una legge chiara che non permette di vivere in strada di più in pieno centro, siamo alla pazzia pura, questo fa a quanto letto i bisogni vicino ai vari portoni, letto su mvimdtm da due utenti, inoltre io non ho da scusarmi con nessuno, è lui straniero che deve rispettare le nostre, la nostra ospitalità e venire da noi e fare quello che vuole, a tutto c'è un limite, se è pazzo va curato, se non vuole andare via da li è da portarlo via in un posto caldo, ma credo essendo comunitario è compito del consolato Romeno che è a Trieste, pare anche questo letto sui blog , non possiede neanche una carta d'identità

  • mi da cittadin posso ritirar le mie scuse perche son a favor de polidori? ah si prima che me dimentico.. devo scriver un post su facebook o I me fa un articolo su trieste prima?

  • Qua se sfiora l’assurdo....scuse a nome della città?????????????? Ma chiiiiiiiii chi ha messo quel cartello poteva scrivere il proprio nome a basta!!!

  • Alucinante la campagna a favor dela sporcizia messa su da marzi oportunisti sinistrorsi.....! Andè a Sesana a veder se sucedi una roba del genere...! I ve porta via anche voi ..sporconi !!!

    • dove te ga mai visto un compagno che no sia pro sporco??? no xe una novita dei

  • Trovo disumano che qualcuno pensi che aiutare un barbone a dormire in strada sia dare aiuto ad un senzatetto. Comunque quel tale non ha voglia di farsi aiutare ma per questo non ha il diritto di dormire in strada abbandonando gli stracci sul posto. Noi viviamo rispettando le regole perché lui no? Perché aiutarlo a trasgredire? Con tante scuse!

  • Schifosi e ridicoli...! voi volessi che la città diventassi un merdaio come che xe le vostre teste......ma dove se ga mai visto una roba del genere in pien centro città ? Volemo cior provedimenti e spazar via tuta quela sporcunia, el barbon, i prelati e tuto el contorno de teste marze che ghe gira intorno ? De chi e de cossa gavè paura ? Polidori no molar semo con ti..

  • Son passà de la pomeriggio e xè ncora tutto come gà messo quel gruppo de paiazzi, forse no gavè capì che el vostro amico no vien più! E poi perché aver agido de notte e no de giorno? Forse perché i xè codardi e no i voleva farse veder

    • Gruppetto de idioti che no gaveva altro de far!!!

  • "Caro amico": quanta ipocrisia. ME FE SEMPRE PIÙ SCHIFO.

  • Che po', scuse a nome dela città? Ma come i se permetti de scriver a nome dela cità??? Xe de multarli per abbandono de rifiuti sula via pubblica, altroché

  • Sinceramente non capisco la polemica credo Polidori abbia fatto quello che avrebbe fatto qualsiasi operatore della nettezza urbana. Certo poteva evitare di farci un post Facebook dato le prevedibili reazioni che avrebbe scatenato

  • cosa ocoreva sto tratrin degno nianche de terzo ma de quarto mondo? ma perchè piuttosto non i ga accolto direttamente el "caro amico" al calduccio de casa loro? dirghe paiazi xe ancora poco.

    • Te ga solo che ragion visto che i parla tanto e i fa mille polemiche... CHE I SE LO CIOGHI LORI A CASA..poche ciacole e più fatti!!!

  • Che c'è da commemtare Speremo che polidori passi de novo

  • Ridicoli

  • Che finti che se...

  • Vergogneve! Ecco come che diventassi Trieste con voi...un dormitorio de barboni all'aperto...povera Trieste!

  • Gesto molto discutibile una vergogna per la città

    • vergognite ti e cioltelo casa

  • Gesto veramente discutibile una Vergogna per la città

    • Se el xe s'ciopà che i lo meti de uficio a S.Giovanni o in qualche centro mentale, perchè no xe tolerabile che uno fazi i sui porchi comodi sula publica via..... che el provi a far una roba del genere a Capodistria o a Sesana e po el vederà che ora che sona .....a piade in tel cul, con congrua razion de piadoni in tele culate con la rincorsa anche per i sui avocati de quatro soldi che qua se ga stupidamente espresso

    • Penso si sia discusso abbastanza, le regole vanno rispettate se le rispettiamo noi tanto più che è straniero, solo pensare che usi i marciapiedi di via Carducci per i propri bisogni mi da fastidio, leggo che a lei va bene, cosa voleva che gli dessimo anche una pensione ?? Le ricordo che è romeno ed cittadino comunitario se lo curino loro, qui di poveri ne abbiamo già molti

    • Quei come ti xè una vergogna per la città....sporcon pien de bestie !

  • Caro amico ecco un biglieto del flixbus per tornar in Romania. Magari vignissi con ti i camber i marini e i cosolini

  • Za che ieri, podevi lassarghe la ciave de casa vostra e un bancomat.

Commenti meno recenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Convegno sui 300 anni del porto: "Trieste torna al centro del mondo"

  • Cronaca

    Siglato a Trieste il primo manifesto dell'olio extravergine d'oliva

  • Incidenti stradali

    Investimento in via Bramante: 50enne ferita

  • Cronaca

    Nuova operazione di Polizia al Silos, sequestrata cocaina e marijuana

I più letti della settimana

  • Deceduta in ospedale la donna investita da un autobus

  • Investimento mortale in piazza Goldoni

  • Si lancia contro un'auto per simulare un incidente: arrestato per truffa

  • Si amputa la mano per truffare l'assicurazione

  • Apre Crops: insalate e zuppe da personalizzare e comporre (FOTO)

  • Guidava ubriaco e senza patente: denunciato

Torna su
TriestePrima è in caricamento