Polizia di Frontiera, due passeur arrestati a Pese

Fermati con due cittadini albanesi irregolari a bordo. Entrambi riammessi in Slovenia

Un cittadino albanese, D.G. di 26 anni, e un cittadino italiano, M.G. di 35 anni, residente in Emilia Romagna, sono stati arrestati in flagranza per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Ora si trovano nel carcere di via del Coroneo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente. Il fatto è accaduto nel fine settimana passato all’ex valico di Pese durante un servizio di contrasto alla criminalità transfrontaliera.

I due sono stati fermati per un controllo in entrata Stato, alla guida di un’autovettura con targa italiana, a bordo della quale viaggiavano due cittadini albanesi, entrambi risultati irregolari in quanto privi dei requisiti per l’ingresso e il soggiorno sul territorio nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine delle verifiche, entrambi i cittadini albanesi sono stati riammessi in Slovenia, così come previsto dai vigenti accordi bilaterali tra i due Stati. L’autovettura su cui viaggiavano è stata posta sotto il vincolo del sequestro per i successivi accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Da domani mascherine non più obbligatorie a distanza, sia all'aperto che al chiuso

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento