Abuso di alcol: fermato motociclista con tasso a 2,35 e sanzionato un uomo che urinava per strada

Il motociclista, un 54enne, aveva una concentrazione alcolica nel sangue pari quasi cinque volte il limite consentito. Il conducente avrà un processo penale (con spese legali e giudiziarie), pesanti ammende, la sospensione della patente fino a 2 anni e 10 punti in meno; in questo caso, anche il sequestro della moto ai fini della confisca.

Una pattuglia del Nucleo Operativo Territoriale (i neo-assunti) ha intercettato in via Rossetti una Yamaha Majesty il cui conducente - un uomo di 54 anni – aveva un tasso alcolico di 2,35 grammi per litro, quasi cinque volte il limite consentito (0,5 g/l): la guida in stato di ebbrezza è punita dal Codice della Strada tanto più severamente quanto più si è bevuto. In questo caso specifico il conducente avrà un processo penale (con spese legali e giudiziarie), pesanti ammende, la sospensione della patente fino a 2 anni e 10 punti in meno; in questo caso, anche il sequestro della moto ai fini della confisca.

Diverso il secondo episodio, quasi simultaneo all'altro, a due passi da via Giulia: due Ispettori capo del Distretto B hanno notato un uomo di 66 anni - visibilmente ubriaco - che urinava sulla soglia di un condominio in via dei Cunicoli, proprio di fronte alla scuola elementare. È stato sanzionato per ubriachezza manifesta e per aver lordato il suolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Colpisce due auto e si cappotta: un ferito a Cattinara

Torna su
TriestePrima è in caricamento