Porto vecchio, nuova ordinanza. Dipiazza: «Runner state tranquilli, non è cambiato nulla»

Il sindaco chiarisce: «Sono degli atti formali che i miei dirigenti devono fare sulla pericolosità dell'area, nessuno vi farà la multa»

«I runner come tutti i cittadini possono tranquillamente continuare ad entrare nel Porto Vecchio di Trieste e correre sotto la propria responsabilità come fatto sino ad oggi». Lo chiarisce sulla sua pagina Facebook il sindaco Roberto Dipiazza in seguito alla notizia apparsa sul quotidiano locale che preannunciava il divieto di transito nella zona sdemanializzata. «Non è cambiato nulla rispetto all'ordinanza di chi mi ha preceduto, anzi per essere precisi quest’ultima amplia le aree completamente aperte e accessibili».

Com'era stato già sottolineato nel corso della conferenza stampa sulle modifiche alla viabilità di viale Miramare, quelle modifiche che hanno permesso di accedere all'area già rinnovata dell'antico scalo (ossia quelle della Centrale Idrodinamica e Magazzino 26), infatti sull'area era già previsto il divieto di transito per pedoni, ciclisti e mezzi di trasporto (ordinanza emessa dalla precedente Amministrazione); ma proprio in virtù della nuova viabilità, dal retro del Magazzino 26 all’entrata/uscita in viale Miramare, la circolazione sarà invece regolamentata dalla nuova ordinanza.

«Sono degli atti formali che i miei dirigenti devono fare sulla pericolosità dell'area, nessuno vi farà la multa», ha aggiunto il sindaco Dipiazza.

Potrebbe interessarti

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

  • Ricetta cheesecake ai frutti di bosco, il dolce estivo da provare

I più letti della settimana

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Euro 6, le novità sulle vetture di nuova immatricolazione

  • Incidente in ex GVT: padre e figlia in ospedale

  • Una proposta di matrimonio "da film" al cinema Nazionale

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Malore in spiaggia, bambina finisce al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento