Zeno D'Agostino eletto vicepresidente dei porti europei

L'Espo-European Sea Ports Organisation ha scelto il numero uno del porto di Trieste. Serracchiani: “Una chance per l'Italia, una soddisfazione che non ha colore politico"

Il presidente di Assoporti e presidente dell'Autorità portuale, Zeno D'Agostino, è stato nominato vice presidente di Espo-European Sea Ports Organisation oggi a Bruxelles. Eamonn O'Reilly è stato confermato presidente. Come dichiara Ansa, D'Agostino è stato sostenuto da Belgio, Finlandia, Francia, Lettonia, Olanda, Romania, Spagna, Irlanda, Svezia, Norvegia e Regno Unito, oltre che dall'Italia. Questa nuova opportunità è stata definida da D'Agostino un'occasione per "esprimersi direttamente su decisioni che possono cambiare il futuro dei porti italiani e della portualità del Sud Europa". Tra le priorità "va definita una nuova agenda europea ed italiana sulla Via della Seta. Va data forza all'Italia all'interno delle nuove dinamiche di sviluppo delle reti Ten-T e delle autostrade del mare".

"Un'ottima notizia per Trieste"

Così ha dichiarato la deputata Debora Serracchiani: “È una soddisfazione che non ha colore politico, una chance per il Paese, un'ottima notizia per Trieste e il Friuli Venezia Giulia. Sappiamo tutti che sicuramente farà un buon lavoro, ma dietro di lui ci sia compatto il sistema-Italia”, aggiungendo che “Siamo di fronte a sfide globali e quello della logistica e dei trasporti in particolare è un settore in cui come Paese ci giochiamo una grossa fetta della nostra competitività. Con D'Agostino abbiamo in mano una buona carta in più”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Din Don
    Din Don

    In barba all'Allegato VIII !! Grande, un bell'esempio per i giovani

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In arrivo la neve, tutti i punti dove ritirare il sale

  • Cronaca

    L'Hangar Teatri rinasce, presentato il programma

  • Cronaca

    Crisi Principe, la Giunta fa propria la mozione urgente del PD

  • Cronaca

    Bufere di neve e vento a 150 km/h, la spedizione triestina in Patagonia non molla

I più letti della settimana

  • Le cinque pizzerie più amate dai triestini

  • La prima neve sul Carso (FOTO)

  • Investita da un autobus sulle rive: è grave

  • Lo chef Cannavacciuolo a Muggia per "Cucine da incubo"

  • Guida ubriaco e si schianta contro auto dei Carabinieri

  • Violenta una 20enne a Verona, era stato minacciato con una katana a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento