Premiati i "Nonni Paletta" Fulvia, Franco e Eleonora

Nel corso di una festosa cerimonia in Municipio, sono stati premiati Fulvia Paoletti, Franco Ferro e Eleonora Bergamo. Nelle diverse segnalazioni e testimonianze spiccano ovunque la gratitudine dei genitori per l'opera meritoria che questi cittadini compiono per la maggior sicurezza dei piccoli scolari

Festosa cerimonia oggi, nel Salotto Azzurro del Municipio, per la consegna di alcuni doni simbolici del Comune a tre "Nonni Paletta", quale ringraziamento e riconoscimento, a nome della comunità cittadina tutta, per il prezioso servizio di vigilanza e accompagnamento dei bambini che questi volontari prestano quotidianamente davanti alle nostre scuole. Presenti il Sindaco Roberto Dipiazza, il Vicesindaco e assessore alla Polizia e Sicurezza Paolo Polidori, l'Assessore all'Educazione Angela Brandi e il Vicecomandante della Polizia Locale Paolo Jerman, assieme a un nutrito gruppo di genitori e alunni delle scuole interessate, la cerimonia ha visto la “premiazione” di Fulvia Paoletti segnalata dai genitori della scuola “Collodi” di via San Pasquale (che amano definirla piuttosto come "zia paletta"), Franco Ferro indicato dai rappresentanti di classe e dai genitori della scuola “Lona” di Opicina e Eleonora Bergamo, quest'ultima segnalata dai genitori della scuola elementare “Pertini” di via Forlanini anche in ricordo del marito Mario Braiuca pure egli vigilante alla stessa scuola, purtroppo recentemente deceduto per una malattia, dopo di che la signora Eleonora ha voluto comunque subito rientrare e proseguire nel servizio, per rispettare gli impegni presi con l'Amministrazione da lei stessa e dal marito.

Nelle diverse segnalazioni e testimonianze spiccano ovunque la gratitudine dei genitori per l'opera meritoria che questi cittadini compiono per la maggior sicurezza dei piccoli scolari, in particolare, ma non solo, negli attraversamenti pedonali, e quindi per la serenità dei familiari. Sottolineate in queste “segnalazioni”, ma poi anche oggi nelle parole del Sindaco Dipiazza, la passione civile e la serietà, la scrupolosa attenzione e l'autorevolezza che questi volontari sanno “mettere in campo”, essendo presenti anche con la pioggia e la bora, ogni mattina all’entrata e all’uscita delle scuole.

"Dimostrando con ciò – come ha osservato il Vicesindaco Polidori – non solo il senso profondo del voler mantenere un impegno preso di fronte all'intera comunità cittadina ma anche un autentico affetto per quei piccoli che ogni giorno incontrano e dai quali ricevono pur soltanto un breve saluto".

"Volontari che – come ha sottolineato l'Assessore Angela Brandi – svolgono un importante e non facile compito, di fatto quasi un lavoro vero e proprio per presenza e puntualità, a titolo assolutamente gratuito, ricevendo come premio unicamente un grande apprezzamento da parte delle famiglie, dei bambini stessi e dell'Amministrazione Comunale. Vivi applausi, la consegna ai tre di un ricordo di Trieste da parte del Sindaco e la foto di rito hanno concluso il simpatico, significativo incontro".

Potrebbe interessarti

  • Dieta low carb, eliminare o sostituire i carboidrati nella nostra alimentazione?

  • Cucina di mare a Trieste, dove e perché mangiare pesce

  • Lenti a contatto, le cattive abitudini che danneggiano la salute dei nostri occhi

  • Rinnovo patente b, procedure e documenti necessari

I più letti della settimana

  • Squalo Mako di 4 metri avvistato in Croazia

  • Statua di D'Annunzio, Corona si schiera con Dipiazza: "Lascia perdere il Pd"

  • Schianto contro il guardrail nella notte, morto un motociclista

  • Squalo nell'Adriatico, parla l'esperto: come non finire nelle fauci di un Mako

  • Trieste-Lussinpiccolo in aliscafo: dal 29 giugno al via i collegamenti

  • Blitz dei NAS nella pizzeria La Caprese, multe per oltre 7000 euro

Torna su
TriestePrima è in caricamento