Picchia la compagna fino a farla svenire: arrestato

Protagonisti della vicenda un monfalconese e una triestina. La coppia si trovava in vacanza a Firenze. L'uomo è stato arrestato dalla Polizia

Ha preso a pugni la sua compagna e le ha sbattuto la testa contro il muro fino a farla svenire. Poi, quando la donna ha ripreso conoscenza, l'ha minacciata con una bottiglia di vetro.
Protagonista della vicenda un monfalconese di 28 anni che si trovava assieme alla donna, triestina e sua coetanea, in vacanza in un albergo a Firenze. Secondo quanto riportato da TgR Fvg, i due hanno cominciato a litigare in un locale. Lei è scappata in albergo e, quando è stata raggiunta dal 28enne, è stata aggredita con spinte e pugni.

Ad allertare la Polizia è stata la madre della donna, avvisata per telefono dalla figlia. Quando gli agenti sono giunti sul posto hanno arrestato l'uomo per maltrattamenti e chiamato il 118 per soccorrere la giovane.

I due hanno una bambina piccola, la donna subisce episodi di violenza da tre anni. L'uomo è rinchiuso nel carcere di Sollicciano a Firenze, in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

Torna su
TriestePrima è in caricamento