Progetto FVG su CasaPound e Trieste Antifascista: "La città non è simbolo di estremismi"

Secondo Giorgio Cecco "fermi restando valori, ideologie e sensibilità che ognuno può avere, è importante concentrare più possibile gli sforzi verso nuove opportunità di sviluppo, di lavoro e per migliorare la qualità della vita dei cittadini"

Polemiche su polemiche, la stampa nazionale che parla di Trieste come un luogo dove le contrapposizioni sembrano essere la normalità, un po' come se la città fosse rimasta ancorata ai drammi e le tragedie del Novecento. Giorgio Cecco, di Progetto FVG non ci sta e esprime la sua opinione. "Qua si vuole far passare Trieste esclusivamente come simbolo della lotta tra estremismi. Con rispetto e senza nulla togliere a nessuno: la nostra città con la sua storia, cultura, posizione geografica, caratteristiche territoriali, ora più che mai, può e deve essere invece fulcro di un nuovo sviluppo economico, sociale e simbolo di pace al centro di un'Europa nuova". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CasaPound, Trieste Antifascista e le immagini di una Trieste che non c'è

La reazione di Progetto FVG è espressamente legata anche agli ultimi fatti di cronaca politica cittadina, con l'annuncio dell'inaugurazione della sede del movimento neofascista di CasaPound da un lato, e dall'altro la reazione del Comitato Trieste Antifascista. "Fermo restando valori, ideologie e sensibilità che ognuno può avere, soprattutto in un momento non facile come questo per tante famiglie, ma con tante opportunità di crescita per Trieste, è importante concentrare più possibile gli sforzi verso nuove opportunità di sviluppo, di lavoro e per migliorare la qualità della vita dei cittadini anziché creare polemiche ed attività estreme contrapposte" conclude Cecco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: la console croata chiarisce la posizione del Paese

  • Blocco unilaterale dei confini, Fedriga chiede l'intervento del Governo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

Torna su
TriestePrima è in caricamento