Prolungamento cassa integrazione e Naspi, Fiom Trieste: «Prima risposta a crisi, Regione ci convochi»

Lo rileva in una nota la Fiom CGIL Trieste

«Abbiamo appreso la notizia del decreto correttivo del Dlgs 148 che, consentendo un prolungamento “ponte” di Cassa integrazione e Naspi nell’area di crisi complessa, dà una prima risposta alla drammatica situazione economica a cui sono esposti i lavoratori della nostra città». 

Lo rileva in una nota la Fiom CGIL Trieste.

«Già da tempo - continua la nota -  la FIOM di Trieste richiede un intervento che consenta di aumentare la durata degli ammortizzatori sociali, e a Trieste questa battaglia l’abbiamo portata avanti pensando in particolare ai lavoratori della Sertubi». 

«Riteniamo - continuano - che questo provvedimento correttivo andrebbe esteso a tutto il territorio nazionale, e non solo al all’area di crisi complessa, perfettamente consci tuttavia che l’estensione degli ammortizzatori sociali sia solo un tampone per frenare l’attuale emergenza, e che quanto necessita il nostro territorio è di lavoro&r