Protezione civile, Panontin: «Aggiunto un convoglio di approvvigionamenti per l'emergenza Abruzzo»

Nel frattempo i mezzi di Fvg strade sono stati impegnati per consentire ai soccorritori di trarre in salvo le 150 persone

foto di repertorio

Friuli Venezia Giulia impegnato attivamente nelle zone terremotate dell'Abruzzo con i mezzi di Fvg Strade ai quali si è aggiunto un convoglio di approvvigionamenti della Protezione civile che, alle 6 di mattina, guidata dall'assessore regionale Paolo Panontin, è partito da Palmanova in direzione Montorio al Vomano, comune abruzzese di 8mila abitanti in provincia di Teramo.

«Stiamo facendo la nostra parte - ha commentato Panontin - cercando di garantire il migliore sostegno alla popolazione colpita da terremoto e maltempo. Ringrazio tutto il personale coinvolto ad ogni livello nelle operazioni di emergenza, sono eccezionali nel farsi trovare sempre pronti». Nel frattempo i mezzi di Fvg strade sono stati impegnati nella giornata odierna per consentire ai soccorritori di trarre in salvo le 150 persone, compresa una scolaresca con i professori, bloccate da giorni all'interno del Grand Hotel Panorama, a quota 1500 metri sul Passo Lanciano, in località Majelletta nel comune di Pretoro. In particolare, Fvg Strade ha utilizzato allo scopo frese lancia neve, mentre il camion con lama e spargitore è stato impiegato assieme alla mini pala nel predisporre i piazzali per accogliere i pullman destinati all'avvenuto recupero delle scolaresche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piazza Sant'Antonio "musicale", da Londra arriva il progetto da sogno

  • Brutto incidente a Servola, quattro persone all'ospedale

  • Come coltivare in casa l'aloe vera, una pianta dai mille benefici

  • Auto divorata dalle fiamme in garage a Valmaura, una testimone: "Ci dormiva gente, lì sotto c'è anarchia"

  • Triestina-Cesena 4 a 1 | Le pagelle: poker servito, il Rocco: "Vi vogliamo così"

  • Gubbio-Triestina 2 a 0 | Le pagelle: brutta e senz'anima, Offredi affonda l'Unione

Torna su
TriestePrima è in caricamento