Sequestra la compagna e la "massacra" con calci e pugni, in cella 36enne

Un giovane triestino ha picchiato ripetutamente la propria compagna e l’ha poi chiusa a chiave in casa, impedendole di uscire. Nel pomeriggio la donna ha tentato di scappare, senza fortuna venendo picchiata nuovamente. A dare l'allarme i vicini spaventati dalle grida

Un uomo triestino di 36 anni B.N ha picchiato ripetutamente con con pugni e calci la propria compagna e l’ha poi chiusa a chiave in casa, impedendole di uscire. Nel pomeriggio, al rientro in casa dell’uomo, la donna ha tentato di fuggire dall’appartamento, ma è stata raggiunta sul pianerottolo e percossa nuovamente. I Carabinieri della Stazione di Trieste-Scorcola hanno arrestato in flagranza di reato l'uomo accusato di ripetuti maltrattamenti e di sequestro di persona nei confronti della propria compagna. 

I fatti 

Il fatto di cronaca risale alla tarda serata del 6 novembre. Le percosse e i calci e pugni sono iniziati nella mattinata di martedì e sono proseguiti fino al pomeriggio quando al rientro in casa dell’uomo, la donna ha tentato di fuggire dall’appartamento, ma è stata raggiunta sul pianerottolo e percossa nuovamente. Sono stati i vicini a dare l'allarme chiamando il 112. 

L'arrivo dei Carabinieri

I militari giunti nell’abitazione della coppia dopo pochi minuti, hanno trovato la donna, visibilmente scossa, che presentava evidenti segni di percosse sul volto. Dopo aver chiesto l’intervento dei sanitari per prestare le prime cure, i Carabinieri hanno ricostruito la dinamica dei fatti e delineato la lunga storia delle violenze subite dalla donna, che, nelle numerose precedenti occasioni, per timore di ripercussioni maggiori, non aveva mai presentato querela nei confronti del compagno. 

Il ricovero e il contatto con il Centro Antiviolenza

La donna è stata successivamente ricoverata presso l’Ospedale di Cattinara, dove ha passato la notte in osservazione, per poi essere messa in contatto anche con un Centro Antiviolenza. L’uomo è stato invece arrestato per maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona ed è stato associato al Coroneo, a disposizione della Procura della Repubblica di Trieste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

Torna su
TriestePrima è in caricamento