Migranti: MBC ripulisce il "Bigolo di Draga" (FOTO)

Vestiti e spazzatura impedivano ormai l'utilizzo del single track (fotografie di Daniele Iurissevich che ringraziamo)

Vestiti e spazzatura

Amante della mountain bike e di pari passo della natura e del nostro territorio il gruppo MBC Trieste ha deciso di agire rispetto a una situazione di degrado che appariva man mano sempre più grave davanti ai loro occhi.
Come raccontano, già da quest'inverno lungo il “Bigolo di Draga”, single track tra i più frequentati del Carso triestino , avevano iniziato a notare vestiti e spazzatura abbandonata, dai migranti che irregolarmente entravano in Italia attraversando i boschi e bivaccando lungo i sentieri meno trafficati.

«Quando la natura si trasforma in pattumiera a cielo aperto, il senso civico, etico e morale prende il sopravvento prima ancora della rabbia nel dover assistere ad una simile violenza nei confronti del nostro beneamato Carso», dichiara il gruppo sul loro sito.
Allarmato quindi dalla situazione sempre peggiore dei sentieri carsici, trasformati in discariche a cielo aperto, MBC ha deciso di intervenire almeno per sistemare il Bigolo di Draga.

Raccolti più di 30 sacchi

Tempestivamente il gruppo ha creato una pagina Facebook apposita ed ha pianificato l'evento. In meno di un'ora e mezza otto volontari armati di guanti, sacchi neri, forconi e mascherine si sono dati da fare raccogliendo più di 30 sacchi di spazzatura. In seguito hanno contattato il Comune di San Dorligo della Valle e concordato il deposito a bordo strada per il seguente ritiro del materiale raccolto.

«Forse sarà stato anche solo un intervento simbolico - conclude MBC - ma il risultato ottenuto è tangibile perché ora il Bigolo è ritornato al suo stato originale ed è calcabile nuovamente da tutti i ciclisti triestini, nella speranza che la situazione si preservi il più a lungo possibile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento