Ragazzo invisibile, le scuse del giovane attore: «Amo Trieste, mi riferivo alla pioggia»

«Oggi ho imparato una nuova lezione e cioè che l'ironia non fa sempre ridere, non fa sempre ridere tutti»

«Trieste, città di m*$%a!» un commento su Instagram durante una fredda e piovosa giornata triestina, un video postato dal giovane attore Filippo Valese, protagonista del film "Il ragazzo invisibile". Un video che ha causato, come prevedibile, una pioggia di polemiche e il rimprovero ufficiale della coordinatrice regionale ed europarlamentare di Forza Italia Sandra Savino.

Così ribatte Valese in un successivo video di scuse: «Ciao a tutti. Oggi ho imparato una nuova lezione e cioè che l'ironia non fa sempre ridere, non fa sempre ridere tutti. L'ho imparato con il video che ieri ho postato con Ludovico. Abbiamo detto delle brutte parole che Trieste non si merita ma che, difatti, non erano assolutamente riferite a Trieste bensì al tempo che ci può essere tranquillamente sia a Treviso dove abito io, sia a Vittorio Veneto, come in qualsiasi parte d'Italia». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non era affatto per Trieste - continua l'attore -, anzi: è una città che io amo, lo giuro. Mi dispiace che sia stato visto solo questo video perché ho detto sempre cose bellissime su Trieste. Mi ha dato la prima possibilità di fare quello che amo e cioè cinema. Per questo sono grato a Trieste e a tutti i triestini che hanno lavorato, aiutato e amato per questo film. Davvero grazie, grazie di cuore. E come chiedo grazie chiedo anche scusa - conclude -: scusate davvero tanto, non pensavo e non penso quelle parole. Scusate, scusa Trieste».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: la console croata chiarisce la posizione del Paese

  • Blocco unilaterale dei confini, Fedriga chiede l'intervento del Governo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

Torna su
TriestePrima è in caricamento