Violenta rapina in via Capodistria: legata e picchiata dai malviventi

La donna, una signora cinese di 45 anni, è stata aggredita fuori dal portone e costretta a condurre i rapinatori in casa: una volta arraffato il bottino, l'hanno legata al poggiolo. I vicini hanno chiamato i Carabinieri e il 118

Ancora una rapina con aggressione in città: dopo l'arresto dei due malviventi che avevano picchiato e derubato un'anziana in via Giulia, ieri si è verificato in via Capodistria un episodio molto simile. Intorno alle 19.30, due malviventi hanno avvicinato una signora cinese, regolarmenteresidente a Trieste, e l'hanno costretta ad aprire il portone dello stabile al numero 12 dove abita.

Una volta entrati si sono fatti aprire anche la porta d'ingresso dell'appartamento: qui, dopo aver malmenato la donna di 45 anni, i due rapinatori hanno arraffato tutto il possibile e poi sono scappati, però prima, per evitare che la vittima desse l'allarme immediatamente, l'hanno legata fuori dal balcone e imbavagliata.

A questo punto, la signora, ha cercato di farsi sentire dai vicini: questi hanno subito chiamato i Carabinieri che sono giunti sul posto e hanno prestato soccorso alla 45enne mentre attendevano l'arrivo degli operatori del 118. Sul posto è poi giunta anche la Scientifica dell'Arma per i rilievi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento