Regeni, Fratoianni (LEU): "Aperture del governo verso Al Sisi un errore"

Prima il Pd e poi Salvini - Di Maio hanno commesso uno sbaglio. Ora si sostenga l'azione della procura di Roma. Sia richiamato di nuovo il nostro ambasciatore fino a verità e giustizia per Giulio

"Ora che la procura di Roma metterà sotto inchiesta alcuni esponenti delle forze di sicurezza del regime egiziano per l'omicidio di Giulio Regeni, appare chiaro a tutti che la scelta compiuta nel 2017 dal governo del Pd e poi confermata dal governo Salvini-Di Maio di far tornare l'ambasciatore italiano al Cairo fu una pessima decisione, dettata solo dall'interesse di riprendere a fare affari con l'Egitto, nel completo disinteresse per individuare i responsabili del delitto." Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni di Liberi e Uguali.

"Il governo è stato preso in giro"

"Mi ricordo bene quel tardo pomeriggio del 14 agosto e il giorno di ferragosto  2017 quando da soli - prosegue il leader di SI - rimanemmo a contrastare quella scelta volta a rimandare la richiesta di verità e giustizia. Avevamo ragione a protestare, alla luce di quanto è avvenuto nei mesi successivi. Ci voleva poco, comunque."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ora il governo riconosca che è stato preso in giro dal regime di Al Sisi, sostenga l'azione della magistratura italiana, e richiami di nuovo in Italia - conclude Fratoianni - il nostro ambasciatore fino a quando gli assassini di Giulio non saranno consegnati alla giustizia."

Caso Regeni: Roma accelera le indagini, presto i primi indagati 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Spari a Barcola: è un avvocato l'arrestato per spaccio di droga

Torna su
TriestePrima è in caricamento