Caso Regeni: Roma accelera le indagini, presto i primi indagati

Dopo incontro al Cairo le prime iscrizioni al registro degli indagati: persone in qualche modo coinvolte nel sequestro del giovane ricercatore e nel successivo depistaggio

Giulio Regeni (foto di repertorio)

Al via le prime iscrizioni al registro degli indagati sul caso Regeni da parte dei pm della Procura di Roma. Persone in qualche modo coinvolte nel sequestro del giovane ricercatore e nel successivo depistaggio, ma a carico delle quali non sussistono indizi o prove sufficienti. Lo comunica Ansa apprendendolo da fonti giudiziarie dopo l'incontro avvenuto al Cairo tra gli inquirenti. I magistrati di piazzale Clodio accelerano quinidi l'iter delle indagini a carico di queste persone, appartenenti alle autorità e ai servizi segreti egiziani e identificati nei mesi scorsi dagli uomini del Ros e Sco.

Regeni, Fico in visita al Cairo: «Una situazione di stallo»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Piacenza-Triestina 1 a 2 | Le pagelle: bum bum Maracchi, l'Unione espugna Piacenza

Torna su
TriestePrima è in caricamento