Ricerca: accordo di collaborazione Regione-Icgeb per settore biomedicale e farmaceutico

Per l'attrazione di investimenti in Fvg, in particolare nel campo della ricerca biomedica, per agevolare nuove tecnologie tra le prestazioni sanitarie e i progetti inerenti programmi di ricerca europei nell'ambito delle scienze della vita

Si rafforza la collaborazione tra la Regione e l'International centre for genetic engineering and biotechnology (Icgeb) di Trieste. La Giunta regionale, anche in considerazione dell'intesa con i ministeri degli Affari esteri e della cooperazione internazionale e dell'Istruzione, università e ricerca per la valorizzazione del Sistema scientifico e dell'innovazione del Friuli Venezia Giulia, ha infatti approvato l'accordo con l'Icgeb per favorire lo sviluppo della ricerca scientifica e il potenziamento delle relazioni internazionali in questo ambito.

Nello specifico il documento prevede la possibilità per la Regione e l'Icgeb di definire progetti condivisi di collaborazione congiunta, nei quali ricerca, innovazione e formazione saranno strettamente legate al contesto territoriale in campo scientifico, economico e produttivo. L'accordo stabilisce inoltre l'individuazione e la definizione di strategie per l'attrazione di investimenti in Friuli Venezia Giulia, in particolare nel campo della ricerca biomedica, ma anche lo sviluppo di una cultura dell'innovazione in materia sanitaria, con particolare riferimento al settore biomedicale e farmaceutico, al fine di agevolare l'ingresso di nuove tecnologie tra le prestazioni sanitarie e l'avvio di progetti inerenti programmi e piattaforme di ricerca europee nell'ambito delle scienze della vita. Questa collaborazione consentirà quindi di sviluppare progetti per la creazione di reti internazionali finalizzate alla valorizzazione, internazionalizzazione e trasferibilità delle attività di ricerca e formazione e di attuare iniziative di divulgazione scientifica anche a carattere nazionale, comunitario ed internazionale, su temi di interesse regionale. Analogamente saranno gestite in modo coordinato le attività di collaborazione in previsione dell'Euro science open forum (Esof) 2020 e quelle avviate con le istituzioni europee, in particolare con il Joint research centre della commissione europea (Jrc).

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Canizie precoce, cause e rimedi per prevenire la comparsa dei capelli bianchi

I più letti della settimana

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Zalone girerà a Trieste: si cercano 1000 comparse "di tutte le etnie"

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Esercito in centro, Famulari: "Non sono la miglior accoglienza per una città turistica"

  • Risse e chiasso: licenze sospese a due bar

  • Maxi frode in tutta Europa con sequestri per 80 milioni di euro e 25 arresti, in carcere doganiere triestino

Torna su
TriestePrima è in caricamento