Rifiuti a Muggia, Marzi: «Raccolta porta a porta a breve sarà a regime»

L’impegno del sindaco e del direttore generale di Net Spa Fuccaro per risolvere al più presto tutte le criticità: «Uno sforzo di tutti che porterà benefici alla comunità muggesana»

«Sono passati due mesi dall’introduzione a Muggia della raccolta dei rifiuti porta a porta e, dopo alcune difficoltà iniziali, il sistema sta andando a regime. Anche le legittime lamentele della cittadinanza stanno diminuendo. Il nostro impegno è teso a risolvere al più presto anche le ultime criticità e portare a compimento un progetto che nel breve - medio termine, siamo certi, porterà benefici ambientali ed economici per la cittadinanza». Lo affermano congiuntamente il sindaco di Muggia, Laura Marzi e il direttore generale di Net Spa, Massimo Fuccaro che si sono incontrati per fare il punto della situazione.

«Siamo dispiaciuti per i disagi avuti dai cittadini in questi primi mesi di avvio della raccolta porta a porta. Quando si cambia radicalmente il sistema di raccolta, tanto più in un comune di oltre 13mila abitanti con 15 frazioni e che presenta un’orografia complessa con strade strette e pendenze notevoli - chiarisce Massimo Fuccaro - qualche difficoltà iniziale va, purtroppo, messa in conto perché alcuni dettagli possono essere definiti solo in seguito alla pratica quotidiana. Sulla base della nostra esperienza pregressa - continua il direttore generale di Net Spa -, possiamo dire che normalmente in tre mesi il sistema porta a porta va a regime e non abbiamo motivo di dubitare che questa tempistica sarà rispettata anche a Muggia. Ringraziamo ancora tutti i cittadini per la collaborazione che ci hanno fornito e siamo sempre a disposizione per i suggerimenti che ci volessero dare per rendere il servizio sempre più efficiente».

«Dopo un inizio effettivamente difficile - afferma il sindaco Marzi -, il sistema del porta a porta che, per la nostra città ha comportato una piccola rivoluzione, sta finalmente entrando a regime. E di questo progressivo miglioramento non possiamo che esser lieti, pur nella consapevolezza del dover ancora impegnarci insieme per migliorare ulteriormente il servizio offerto alla cittadinanza e superare le criticità rimaste. Ci rendiamo conto che per diversi concittadini la fase iniziale ha comportato qualche disagio, ma siamo convinti che a breve risolveremo anche gli ultimi problemi e col tempo saranno per tutti evidenti i miglioramenti che il porta a porta offre rispetto al sistema di raccolta precedente».

L’impegno del sindaco e del direttore generale di Net continuerà nel solco di un’interlocuzione costante per sistemare eventuali criticità che dovessero emergere e per rendere il sistema sempre più efficace e adeguato alle esigenze della comunità muggesana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Errore tecnico dell’Inps nel calcolo delle pensioni di dicembre e gennaio: ecco cosa fare

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • Triestina-Sambenedettese 1 a 2 | Le pagelle: fischi al Rocco, Unione sconfitta in 11 contro 9

Torna su
TriestePrima è in caricamento