Rifiuti ad Aquilina, Marzi: «Sapevamo dei problemi iniziali, ma no a comportamenti incivili»

«Un’azione di monitoraggio del territorio e di recupero dei conferimenti impropri già preventivata e che proseguirà nei prossimi giorni per contrastare questi deprecabili abbandoni»

Rifiuti accumulati e segnalati da diverse persone nel piazzale di Aquilinia dedicato al poliziotto vittima della Mafia Eddie Cosina, a Muggia, secondo Silp Cgil «a causa di problematiche nella gestione della raccolta dei rifiuti in tutto il Comune di Muggia, causata da evidenti carenze organizzative da parte dell’amministrazione comunale da un lato, e di mancanza di senso civico dall’altro».

Replica così il sindaco Laura Marzi: «Consapevoli di quanto accaduto in altri comuni, prevedevamo un contraccolpo iniziale in termini di conferimenti abbandonati. Muggia non ha scoperto nulla, né la raccolta Pap né l’abbandono dei rifiuti e proprio per questo i mezzi sono in azione costantemente.
D’altronde in questi anni quasi quotidianamente l’incuria e la maleducazione di alcuni concittadini già regalavano rifiuti abbandonati ovunque oppure materiale non idoneo all’interno dei bidoni stradali. Il tutto, sempre, a spese di tutta la città perché i rifiuti abbandonati hanno un costo che grava indistintamente su tutti i cittadini».

«Comprendiamo il disagio derivante dalla necessità di adeguarsi alle nuove regole - precisa il sindaco - e, in tal senso stiamo ora intervenendo nel recupero dei rifiuti abbandonati per venire incontro a chi, pur avendo avuto un mese per testare il servizio, si sta affacciando solo ora al nuovo sistema. Un’azione di monitoraggio del territorio e di recupero dei conferimenti impropri già preventivata e che proseguirà nei prossimi giorni per contrastare questi deprecabili abbandoni».

Secondo Marzi «Qualcuno sostiene che dietro all’abbondano dei rifiuti vi sia una manifestazione di protesta. Se così fosse, sarebbe ben più grave. Perché tale ipotetica protesta offrirebbe l’immagine di un cittadino muggesano che danneggia la propria città e di conseguenza sé stesso e chi gli sta vicino. Se la protesta legittimasse ogni sorta di gesto incivile, vivremmo come animali in balia dell’azione di chiunque contro qualsiasi cosa non lo veda concorde».

«In tal senso - conclude il sindaco di Muggia -, ci sono pervenute anche diverse segnalazioni da cittadini che denunciano, anche con foto, l’inciviltà di vicini di casa o concittadini generici che abbandonano i rifiuti senza alcuna reale spiegazione e questo ci rincuora, perché denota che sono in molti, a Muggia, a demonizzare questi atteggiamenti indegni e ad avere a cuore la propria città». 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

Torna su
TriestePrima è in caricamento